Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Sicurezza stradale – Genova, scatta l’allarme incidenti: giro di vite del Comune su telefonini e velocità | Liguria | Genova | Il Secolo XIX

Genova – Mancano tre mesi alla fine dell’anno e i morti sulle strade di Genova sono quattordici, tanti quanto erano stati in tutto il 2016. Ma il mero dato statistico, che pure sta a indicare un principio di inversione di quella tendenza che ha visto gli incidenti calare più o meno stabilmente dal 2010 a oggi, non è il solo campanello d’allarme che è stato valutato dal Comune e analizzato in una recente riunione in prefettura. «Ad esempio – osserva l’assessore comunale alla Sicurezza, Stefano Garassino – c’è un aumento di incidenti per l’uso improprio di telefonini. Non solo per parlare ma, ancor peggio, per leggere e scrivere messaggi mentre si guida. Ho dato input alla polizia municipale di adottare la tolleranza zero per i comportamenti che, come questi, mettono a repentaglio la vita delle persone». Di fatto, l’opposto di quanto era stato trasmesso in tema di lotta alla sosta sregolata. «Presto avremo più respiro con le nuove assunzioni – continua Garassino – ma le risorse non sono infinite».

Genova, si schianta in via Adamoli Perde la vita una ragazza di 17 anni

Allo stesso modo il Comune, analizzando le statistiche degli incidenti, ha stilato una lista di strade da monitorare più da vicino. Ad esempio, ci sono corso Torino – considerata dal Comune, in questa fase. l’emergenza numero uno – corso Perrone, via Adamoli e via Tolemaide. E ha intenzione di rimpinguare oltre agli organici della polizia municipale anche la dotazione di autovelox e telelaser: «Vogliamo prenderne qualcuno in leasing».

L’analisi dei dati non è ancora allarmante, ma certifica che il rischio di tornare indietro e azzerare i progressi degli ultimi anni – se si eccettua il terribile 2015 – sono concreti. Guardando alle vittime, il 2016 aveva riportato l’asticella tre tacche sotto ai livelli del 2009, il meno sanguinoso dell’ultimo decennio, con 17 morti. Il 2017 si annuncia più funesto, se si considera che i mesi di ottobre, novembre e dicembre sono almeno storicamente costellati di un alto numero di incidenti con feriti (in media, tra i 350 e i 450 ciascuno, contro una media nel resto dell’anno attorno ai 300 – 350). Da ricordare c’è peraltro un fattore: gli incidenti mortali sulla strada Aldo Moro, che prima portavano notevolmente su il totale e che, dal 2013 in poi, sono azzerati (con un’unica eccezione, e in condizioni molto particolari) grazie all’installazione del sistema elettronico di controllo della velocità media. Vuol dire che sul medio periodo qualcosa si sta muovendo e non pare positivo.

Sorgente: Sicurezza stradale – Genova, scatta l’allarme incidenti: giro di vite del Comune su telefonini e velocità | Liguria | Genova | Il Secolo XIX

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *