Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Rassegna stampa di Venerdì 29 settembre 2017 a cura di uboot96 – nuovaresistenza

Rassegna stampa di alcuni tra i maggiori quotidiani nazionali  in edicola oggi Venerdì 29 settembre 2017 a cura di uboot96 –  Augurandovi un buon inizio di settimana, andiamo insieme a leggere alcune delle prime pagine.

Va subito fatto notare che ieri giornata mondiale femminista per un aborto libero pochi quotidiani ne riportano notizia. Sit-in manifestazioni in molte città e silenzio imbarazzante della stampa italiana. Sotto la sede del Messagero a Roma è passato e rimostrato un corteo di manifestanti e il quotidiano romano non riporta il fatto. Loro del giornale, hanno già avuto a che fare con le proteste giuste e legittime dei Movimenti femministi italiani. Fa rumore questo silenzio. E poi sparlano di Diritti. Solamente il Manifesto riporta notizia delle manifestazioni e del corteo di Roma

La prima del quotidiano comunista il Manifesto è centrata sugli “affari sporchi” della Centrale Enel di Brindisi…storie ormai risapute e puntuali dove corrono gli affari & gli affaristi, che spesso sono la parte peggiore. Mazzette, tangenti, corruzione e la vendita di rifiuti inquinanti alle aziende interessate a cementificare zone, percorsi, territorio dove tutto viene sommerso dalla parola, crescita economica ma anche innovazione ed equilibrio. Bon 31 indagati che purtroppo troveranno il modo di “sfangarla” perché anche questo è tipicol mode di chi sa navigare trra la corrente delle sovvenzioni, dell’ Impresa e dei ricatti economici. * A seguire anche la vicenda Diritti civili & ius soli che va presentando il Governo in Parlamento.

* Il palazzinaro di New York conosce bene la fauna che lo circonda e così dopo le bufale e fake sulla riforma sanitaria, che proprio uno del suo partito ha sconfessato, il Robin Hood al rovescio, patrono dei ricchi, taglia le tasse ai milionari e così si riavvicina al suo “squalliduccio corpo elettorale”, campione di businnes ed interessi.

.

Il Corriere della sera apre con le nuove sulla sindaca (che brutto appellativo) di Roma Virginia Raggi e quel  movimento 5 stelle che sta perdendo fulgore. Ci sono rimborsi ai componenti Pd di un precedente Consiglio Comunale e una archiviazione per abuso di ufficio sui tavoli dei Pm romani. Tirano il fiato nel Movimento; è già  un lungo periodo che M5S si trova sulle prime pagine solamente per guai di posizione politica, di scelta & rappresentanza e non per proposte innovatrici. Se non fosse leader un bolso comico beh, ci sarebbe da riderne dopo roboanti dichiarazioni sulla diversità pentastellata.

* Una bella inchiesta su indulti, sconti di pena, pentimenti e inserimento nei servizi sociali per quanti violentano & abusano di donne sole, fidanzate e mogli domestiche, figli e minorenni fa buon seguito sulla prima di notizie e avvenimenti. Siamo un Paese con una grossa moralità e molti moralisti cristiani ortodossi sclerano impuniti da alti pulpiti, dove da sempre chiedendo perdono al loro Siur & promettendo di non farlo più gli “infami” si salvano dalle “fiamme degli Inferi” e anche dallo scontare una giusta pena nelle patrie galere. Sono d’accordo con quanti invocano la “castrazione chimica”, e l’internamento in campi di lavoro anche se essendo implicate “incoscienze psicologiche” al fine sarà molto incerta qualsivoglia “cura & guarigione”.

.

Sul Fatto Quotidiano troviamo in bella evidenza le difficoltà che trovano i “cervelli” nazionali, le eccellenze pensanti italiane, anche i Premi Nobel fanno fatica ad avere un posto di lavoro in atenei, centri di ricerca, accademie e quant’altro si offre alla comune istruzione. Questi primi della classe trovano invece facilmente occupazione “fuggendo” all’estero. Nelle Università italiane contano gli appoggi politici o di rappresentanza che uno ha per andare avanti nella carriera. A Firenze è saltato il tappo che silenziava le molte manovre & manovrine di Rettori e Docenti per assegnarsi amici e compari all’interno degli atenei. Anche qui non aspettiamoci chissà quali miglioramenti, che a parte il singolo emerito, la gran massa è solo un dipendente e si sa che per questi contano solamente buste paga e premi, riconoscimenti e “inviti” lucrosi. Marchette,  gratifiche e ferie questa la paga generale nel mondo del lavoro.

* Di spalla troviamo un prossimo intervento dello scrittore Aldo Busi, personaggio sempre divertente, che prova a smontare col ragionamento le pretese autonomiste delle regioni del Nord Italia, Lombardia & Veneto su tutte che “vorrebero andarse” dal Risorgimento italiano e provare a farsi riconoscere non solo a Gallarate e Mestre, ma anche nelle assemblee politiche ed economiche dell’Unione Europea, che è già sotto scacco di continenti molto più forti economicamente. Pontida o Padova l’indipendenza è un controsenso storico, dopo i sacrifici e i morti lombardi e veneti nel 20esimo secolo, tra le pallottole del maresciallo Radetzky e i piombi di Venezia.

.

Il quotidiano la Repubblica ci porta alle difficoltà delle famiglie italo – etiope che vengono scacciate dai fascisti di borgata che ricordano ancora come i nonni andavano cantando a morire sulle Amba lagi contro nomadi intabarrati di bianco vestito e il negus  Hailé Selassié che li portò a difendersi e spesso vincere contro i “bersaglieri ciclisti” della pretesa grandezza italiota.

* La sindaco di Roma Virginia Raggi chiamata a correo per una denuncia e futuro processo per i guai non voluti di una norma d’abuso “tipical mode” dei Comuni italiani. E lo ius soli del Governo Gentiloni alla prova dell’aula, con l’angelino Alfano che avvicinandosi le elezioni politiche vuole tenersi buona l’ala fondamentalista cristiana del suo movimento politico che guarda un po’ si chia Ala. Faranno arrosto il ddl alla Camera e poi anche al Senato nel nome improprio, della famiglia (campione di violenza domestiche e “ente” ormai in disuso nel costume nazionale) e dei valori nazionalistici. Mentre in generale stiamo assistendo all’eutanasia dei Diritti civili & umani.

* Interessante artico puntuale con il sindaco di Londra, un extra-comunitario immigrato di famiglia musulmana ci ricorda come ancora la “old british comunity” sia anni luce avanti a noi nel riconoscimento della cittadinanza. Purtroppo noi abbiamo uno storico similare con la richiesta nell’anno 70 a.c. dei latini e dei comuni italici alla Senato di Roma che con Gaio Mario e Cornelio Silla stranamente alleati sconfissero Marsi, Peligni, Frentani e Sanniti  in scontri sanguinosi di una Guerra sociale, e che solo dopo tremende mattanze venne infine concessa dal Console Lucio Giulio Cesare. Appare così la tardiva richiesta del Governo italiano anche se fortunatamente non ci saranno stragi e bellicose rimostranze.

.

Sul quotidiano torinese La Stampa oltre alle notizie presenti sugli altri quotidiani troviamo un di più con la nuova alimentazione cinese e il loro attrezzarsi nei villaggi rurali e in intere provincie del sub-continente asiatico preposte alla nutrizione e alla alimentazione di più di 1 milirdo di persone… Sarà certamente uno sforzo gigantesco ma la Cina ci ha già fatto vedere quanto siano capaci di fare con determinazione e chiari obiettivi nelle patria di Confucio e Mao tze Tung.

* Nel nuovo “costume ” italiano si presenta un società nazionale composta più da single che non di famiglie, sviluppi di una condizione che è marcata dall’economia e dalla mancanza di lavoro, così come la necessità di salvare i piccoli borghi e i villaggi che sono ormai decenni che vanno spopolandosi. Molti sono proprio “villaggi fantasma” non vivendoci più alcuno. * E così anticipando come spesso è accaduto, in Giappone si assumono sempre più robot che persone per fare una certa tipologia di lavori. Da quelli di precisione alla manutenzione, da lavori invalidanti a quelli davvero sporchi e faticosi. La nuova frontiera della liberta dal lavoro s’avanza.

Buona visione

La colonna sonora di questa rassegna stampa é   di  Alvaro Soler – Sofia

A seguire troverete articoli di approfondimento sui vari argomenti, le notizie da alcuni quotidiani locali e da siti web di informazione e dai maggiori giornali esteri. Non senza ricordare la possibilità di  ascoltare in diretta il  notiziario di Radio Popolare  –  da NR a Radio popolare

Buonagiornata  e buona lettura di NUOVA RESISTENZA antifa’ il contenitore quotidiano dell’ informazione e della controinformazione. CiaO e buona resistenza sempre.

by uboot96

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *