Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Più forte di harvey – L’uragano Irma devasta i Caraibi, attesa e paura in Florida: è più forte di Harvey | mondo | Il Secolo XIX

ilsecoloxix.it – L’uragano Irma devasta i Caraibi, attesa e paura in Florida: è più forte di Harvey

Roma – Irma, uno dei più potenti uragani registrati nell’Atlantico, con venti sino a 225 km/h, ha toccato terra per la prima volta nella notte di mercoledì a Barbuda, devastando una manciata di isole nei Carabi nordorientali, tra cui St. Martin (dove Donald Trump ha una villa di lusso), Saint Barthelemy, Anguilla. Secondo l’Eliseo, ci sono «almeno due morti e due feriti gravi» nelle Antille francesi.

Macron, facendo il punto della situazione, a fianco al premier Edouard Philippe e al ministro dell’Interno Gérard Collomb, ha affermato che «già da ora è possibile dire che il bilancio sarà pesante e crudele e che i danni materiali saranno considerevoli».

Articoli correlati

E ha assicurato che «sin dall’inizio della giornata sono pienamente mobilitati per assicurare risposte immediate» all’emergenza. «I servizi dello Stato sono pronti per curare i feriti e mettere al riparo le vittime», ha assicurato, sostenendo che tutti i servizi competenti faranno nelle prossime ore tutto ciò che è possibile fare».

A Porto Rico, dove era da circa un secolo che non passava un uragano di questa potenza, circa 300 mila persone sono senza elettricità, mentre un migliaio si trova nei rifugi allestiti negli ultimi giorni.

Il governatore dell’isola, Ricardo Rossellò, ha confermato l’interruzione del servizio in diversi comuni del centro e del nord, spesso provocata dalla caduta degli alberi provocata dalle forti raffiche di vento.

Il presidente Donald Trump ha dichiarato lo stato di emergenza in Florida, Porto Rico e le Isole Vergini. Il primo ministro delle Bahamas Hubert Minnis ha comunicato che il suo governo ha ordinato un’evacuazione obbligatoria delle isole nella parte meridionale dell’arcipelago a causa dell’uragano.

Sprigionando i venti più forti registrati per una tempesta nell’Atlantico (sino a 295 km orari) l’uragano Irma di categoria 5 (il massimo della scala) si sta avvicinando alle Piccole Antille con una traiettoria che sabato potrebbe portarlo in Florida.

Il pericolo più immediato, nelle prossime ore, è per le isole sopravento settentrionali, incluse Antigua e Barbuda, le Isole Vergini Britanniche e Usa, e Porto Rico. Nel sud della Florida all’alba comincia l’evacuazione obbligatoria dei turisti, in particolare a Key West. – Video

«L’uragano Irma è una tempesta seria e pericolosa per la vita, la Florida deve essere preparata», ha ammonito, mobilitando i primi cento uomini della Guardia Nazionale. Nel frattempo cominciano le prime evacuazioni, come nella contea di Monroe: quella dei tre ospedali è in corso, quella dei turisti comincia mercoledì all’alba, poi toccherà agli abitanti.L’ultimo uragano a colpire la Florida è stato Matthew lo scorso ottobre, che ha spazzato la costa orientale prima di “atterrare” in South Carolina.

American Airlines, come altre compagnie, ha annunciato di aver cancellato diversi voli verso le isole Caraibiche ma ha potenziato quelli per far rientrare quanti vogliono partire prima dell’arrivo di Irma. Nelle aree più a rischio è già scattata la corsa alle scorte: acqua, cibo, pile, candele, generatori, medicinali.

Mentre gli equipaggi della Guardia costiera e degli elicotteri che hanno prestato soccorso in Texas e Lousiana per Harvey stanno tornando alla base per prepararsi alla nuova emergenza.

Anche il governo olandese si è mobilitato, inviando 100 marines, e due navi già di stanza nei Caraibi, nell’ex colonia indipendente di St. Maarten e in altre due piccole isole (St. Eustatius and Saba) legate ai Paesi bassi.

Sorgente: Più forte di harvey – L’uragano Irma devasta i Caraibi, attesa e paura in Florida: è più forte di Harvey | mondo | Il Secolo XIX

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
210127;10968;9531;0 468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.