Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

il manifesto del 15.09.2017 e i primi articoli online

La campagna delle destre razziste, i ricatti di Alfano e i timori elettorali del Pd rischiano di seppellire lo Ius soli. In gioco i diritti di centinaia di migliaia di cittadini italiani figli di immigrati. Dopo l’affondo di Delrio, Gentiloni parla di impegno ma non dice né come né quando

L’Agcom promette sanzioni per la beffa delle bollette a 28 giorni

Massimo Franchi

La fatturazione a 4 settimane porta aumenti impliciti dell’8,6 per cento. Provvedimento contro Tim, Wind Tre, Vodafone e Fastweb. L’autorità per le comunicazioni avverte anche Sky: interveniamo per evitare effetti di trascinamento verso altri settori

Visco: «Il governo sbaglia: è il momento di fare investimenti»

Antonio Sciotto

Europa e Italia puntino su politiche espansive, gli incentivi di Renzi e Gentiloni sono soldi sprecati. Le proposte di Juncker per la Ue poco coraggiose. Un esecutivo con il Pd? Nessun problema, ma oggi è improbabile. Al ministero dell’Economia? Potrei tornare, ma nella sinistra c’è una donna altrettanto valida

Scuola

Università, settemila docenti scioperano contro il «mutuo perpetuo» sugli stipendi

Roberto Ciccarelli

Continua lo sciopero degli esami contro il blocco degli scatti di anzianità fino al 31 ottobre. I prof iniziano a confrontarsi in assemblea con le comunità accademiche. Dai sindacati agli studenti si rinnovano gli appelli alla creazione di un “fronte ampio”. Sinopoli (Flc-Cgil): “Rifinanziare scuola e università. Le risorse non possono andare ancora agli incentivi per le imprese la cui efficacia è nulla”. Gli studenti del coordinamento Link: “Pronti alla mobilitazione”

Commenti

Basta compiti a casa? Ahi! Ahi! Ahi!

Giuseppe Caliceti

L’apprendimento, ma anche la buona educazione, nessuno te li regala ed hanno a che fare anche con impegno, disciplina, organizzazione del proprio tempo, fatica

Netanyahu campione dell’indipendenza curda

Michele Giorgio

Il premier offre il sostegno di Israele alla creazione di uno Stato curdo. Sa che la frantumazione dell’Iraq e, in futuro, forse anche della Siria indebolisce gli avversari di Israele e mette in difficoltà anche Turchia e Iran

Commenti

16-18 settembre, per non dimenticare Sabra e Shatila

Stefania Limiti

Quel massacro, più di tanti altri, fu odioso, realizzato con lo stratagemma di lasciar partire il contingente internazionale e di aver imposto l’esilio dei fedayin, i giovani combattenti guidata da Arafat, verso la Tunisia

Cultura

Elizabeth Strout, vite gravate da colpe inconfessabili

Silvia Albertazzi

In Italia per presentare il suo ultimo romanzo, «Tutto è possibile» edito da Einaudi, la scrittrice ci fa ritrovare l’indimenticabile Lucy Barton. «I personaggi mi arrivano da non so dove. E li amo tutti: non potrei scrivere di loro se non li amassi, se non li avessi avuti tanto cari»

Il «segno» di una disciplina fedele al nostro vissuto

Tiziana Migliore

«L’efficacia semiotica», a cura di Gianfranco Marrone per Mimesis, raccoglie interviste di e con Paolo Fabbri. Il pensiero «per differenze» di un intellettuale che ha rivitalizzato un campo di studi

Mannoia di sera, due show su Rai1

Stefano Crippa

Il 16 e 23 settembre in prima serata la cantante romana debutta nell’inconsueta veste di conduttrice. Omaggi a Dalla e Daniele e tanti ospiti, domani Ligabue, Fossati, Morandi, Ferilli

Questione di theremin

Guido Festinese

E’ lo strumento musicale che lega fra loro, con un filo invisibile, i direttori d’orchestra storici come Arturo Toscanini, Charles Ives con Jimmy Page dei Led Zeppelin, Michael Jackson e i Beach Boys. Al Festival del Mediterraneo è arrivata una maestra come la statunitense Pamelia Stickney.

Caparezza o del rap come psicoterapia

Stefano Crippa

Esce oggi «Prisoner 709», il settimo album dell’artista di Molfetta. Sedici tracce per un concept sul disagio mentale e sui «nuovi» mostri della società. «Non so se a far scattare l’ispirazione è stato l’acufene, di certo ha contribuito. Per la prima volta ho fatto emergere la parte più inquieta di me stesso»

L’Ultima

Non Stop Apartheid

Haidar Eid *, Andy Clarno **

In Sudafrica i limiti di una liberazione che non libera dal capitalismo razziale sono evidenti. E spiegano il modo in cui opera oggi il dominio israeliano sulla Palestina

Sorgente: il manifesto del 15.09.2017 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *