Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Donald Trump “cancella” 800mila immigrati regolarizzati dal piano “Dreamers” di Obama

Il provvedimento della precedente amministrazione nato per farli uscire dall’illegalità. Sessions: “Era incostituzionale”

Il ministro americano della Giustizia Jeff Sessions ha annunciato che il programma di amnistia per i ‘Dreamers’ – noto come DACA- “viene abrogato” dalla amministrazione Trump. Si tratta di un provvedimento “incostituzionale”, ha affermato Sessions.

Il Presidente americano ha deciso di tradurre in fatti una delle sue promesse fatte durante la campagna elettorale sulla lotta ai “clandestini”, cancellando un programma voluto dal predecessore Barack Obama e pensato per proteggere i diritti degli immigrati che vivono e lavorano negli Stati Uniti e che erano stati portati illegalmente nel Paese quando erano bambini. Si chiama il Deferred Action for Childhood Arrivals (Daca), difeso la settimana scorsa da 300 top leader americani incluso il numero uno di Facebook, Mark Zuckerberg.

“Metteremo al primo posto gli interessi dei cittadini americani, gli uomini e le donne dimenticate non saranno più dimenticate”, ha twittato Trump. In una serie di tweet il presidente Usa incita prima il Congresso a “preparasi a fare il suo lavoro” per legiferare in materia e poi aggiunge: “Siamo una nazione di legge. Non incentiveremo piu’ l’immigrazione illegale. Legge e Ordine”, conclude Trump aggiungendo l’hashtag Maka, Make America Great Again.

Secondo Sessions, il Daca ha sottratto posti di lavoro agli americani e ha incoraggiato l’immigrazione illegale. Le persone chiamate in causa – i cosiddetti Dreamers – sono circa 800.000 e non verranno toccati dalla decisione fino a marzo.

Chi sono i ‘dreamers’. Sono giovani immigrati irregolari, circa 800mila, che oggi hanno al massimo 36 anni, regolarizzati dal piano voluto dall’ex presidente Usa Obama nel 2012. Si tratta di persone che sono arrivate negli Stati Uniti senza documenti o comunque in modo irregolare prima di aver compiuto 16 anni e che hanno vissuto, lavorando o studiando, negli Usa in modo permanente. Obiettivo del Daca di Obama era quello di far uscire questi giovani dall’illegalità.

Sessions ha ordinato uno “smantellamento ordinato e legale” del programma, secondo lui approvato in modo “unilaterale” in una “circumnavigazione delle leggi sull’immigrazione”. Secondo il segretario alla Giustizia “attraverso Daca, il potere esecutivo ha deliberatamente cercato di ottenere quello che il potere legislativo aveva deciso di non autorizzare in più occasioni”. Di conseguenza, “il mancato rispetto della legge ha messo la nostra nazione a rischio”, ha continuato il segretario alla Giustizia invitando il congresso a legiferare per sostituire il programma (entrato in vigore nel 2012) prima della sua scadenza il 5 marzo 2018.

Dopo quella data molte persone rischieranno di essere spedite in paesi dove non hanno mai vissuto. “La nazione deve stabilire e implementare dei limiti su come accettare immigrati ogni anno, questo significa che non tutti possono essere accettati”, ha aggiunto Sessions. Washington non accetterà più nuove richieste da parte di immigrati privi di permesso di soggiorno, che così avrebbero potuto evitare una espulsione.

Zuckerberg: “Giorno triste per gli Stati Uniti”. “Questo è un giorno triste per il nostro Paese. La decisione di mettere fine al Daca non è solo sbagliata. È particolarmente crudele offrire ai giovani il sogno americano, incoraggiarli a uscire dall’ombra e a fidarsi del Governo, e poi punirli per questo”. È Il commento su Facebook del fondatore e amministratore delegato del social network, Mark Zuckerberg

“I giovani protetti dal Daca sono i nostri amici e vicini. Contribuiscono alle nostre comunità e all’economia. Ho conosciuto alcuni dreamers (così vengono chiamati, ndr) negli ultimi anni e sono sempre rimasto impressionato dalla loro forza e determinazione. Non meritano di vivere nella paura” ha scritto Zuckerberg.

Sorgente: Donald Trump “cancella” 800mila immigrati regolarizzati dal piano “Dreamers” di Obama

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.