Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

#COGITOERGOSUM – La scuola e la riforma dell’entusiasmo – artspecialday.com

artspecialday.com – #COGITOERGOSUM – La scuola e la riforma dell’entusiasmo. – Francesco Girolimetto per MIfacciodiCultura

Edmondo De Amicis  scriveva dalle pagine di Cuore che i tre mesi di vacanza estiva dalla scuola «passarono come un sogno», ma poi ecco settembre e «le strade brulicavano di ragazzi […] e davanti alla scuola s’accalcava tanta gente» e così anche per i nostri giovani, in questi giorni, il rientro alla didattica si avvicina: da ieri e nel giro di una settimana tutte le aule del Belpaese riapriranno i battenti e sarà di nuovo scuola.

Gli inizi portano sempre con sé la nostalgia per il passato e il timore reverenziale per il nuovo, tuttavia non sono mai immuni da una certa dose di imprevedibilità e dibattito, soprattutto in un paese dalla discutibile impostazione culturale e scolastica come è l’Italia: del resto siamo quelli dei ministri dell’istruzione chiacchierati, delle riforme ballerine, degli scarsi investimenti e della didattica non professionalizzante.

Eppure la realtà ci restituisce un esercito di adolescenti dotati di un’energia creativa straordinaria: e se si provasse per una volta ad invertire i termini della polemica? Se per una volta dal lato degli imputati non ci fossero le nuove generazioni, con i loro “accidenti” e “disvalori”, bensì gli insegnanti e la struttura organizzativa della scuola?

A chi osservasse bene, allora, si staglierebbe una certa desolazione: dietro quelli che spesso la società marchia come annoiati cronici si celano anime curiose che non potendo esprimersi tra i banchi degli istituti cercano altrove, magari sul web o chissà dove, la loro occasione. I nostri adolescenti hanno una grande fame epistemica, ma come un rozzo fa cadere il cibo dalle mani sprecandolo, così essi, ineducati alla cultura da una scuola sempre più manchevole, non hanno gli strumenti per saziarsi.

Così bisogna ripartire dall’umanità, dalla carne e dal cuore di chi ha prodotto i grandi capolavori della letteratura, dell’arte e ha partorito le più geniali intuizioni scientifiche: è necessario trovare un linguaggio per veicolare la tradizione rendendola sempre vibrante; è doveroso che i maestri (non gli insegnanti) di queste generazioni si assumano le proprie responsabilità e sentano l’onere e l’onore del compito di formare fertili menti; tutto ciò aspettando che chi dirige il primo stato al mondo per patrimonio culturale e artistico si dia una svegliata.

L’unica vera riforma che può salvare l’istruzione è quella dell’entusiasmo.

Sorgente: #COGITOERGOSUM – La scuola e la riforma dell’entusiasmo

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *