Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Catalogna, Rajoy chiede immediato ricorso di incostituzionalità – Repubblica.it

Lo ha annunciato in conferenza stampa dopo la riunione straordinaria del Governo, all’indomani della firma sul decreto di convocazione del referendum, sull’indipendenza della Catalogna. In caso di incostituzionalità, qualsiasi azione a favore del referendum sarebbe passibile di sanzioni e anche arresto

Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha annunciato che il Governo, riunito in sessione straordinaria, ha dato ordine all’avvocatura dello stato di presentare un “immediato ricorso di incostituzionalità” davanti alla Corte Costituzionale contro il decreto di convocazione del referendum del 1 ottobre, che ha definito “illegale”, firmato dal Governo catalano e contro la legge sul referendum adottata la notte scorsa dal parlamento di Barcellona.
Nel caso in cui la Corte dovesse sospendere ogni azione fatta a favore del referendum, questa diventa immediatamente illegale e quindi soggetta a sanzioni penali o amministrative, e teoricamente anche all’arresto di qualsiasi funzionario pubblico che abbia preso iniziativa. E sono proprio i funzionari i più soggetti alle sanzioni.

Il Governo Rajoy ha a disposizione l’Articolo 155 della Costituzione che prevede non la sospensione totale dell’autonomia regionale ma l’assunzione da parte del Governo centrale di alcune delle sue competenze, previo l’assenso del Senato che allungherebbe quindi i tempi, nonché di tutte le misure necessarie per far sì che la regione rispetti la legge.
Tuttavia, Madrid si è finora dimostrata restia all’ipotesi di un ricorso di questo genere dal momento che potrebbe essere percepito dalla Catalogna come un’ulteriore “aggressione”; inoltre, i tempi tecnici non sono brevi data la necessità di un dibattito parlamentare.

Mariano Rajoy ha dichiarato che il referendum di autodeterminazione catalano “non ci sarà. Questo voto non si cleelbrerà in alcun caso”. Lo ha affermato nel corso di una conferenza stampa dopo la riunione straordinaria del Governo. La convocazione del referendum da parte del presidente Carles Puigdemont, ha aggiunto, è “un chiaro e intollerabile atto di disobbedienza alle nostre istituzioni democratiche”.

I partiti indipendentisti che hanno la maggioranza assoluta nel ‘Parlamento’ catalano hanno presentato formalmente con procedura urgente e richiesta di modifica dell’ordine del giorno

la legge di ‘rottura’ dalla Spagna alla plenaria dell’assemblea di Barcellona, chiedendo che venga esaminata e approvata oggi. Davanti alle contestazioni dell’opposizione ‘unionista’, la presidente Carme Forcadell ha sospeso la seduta e convocato l’ufficio di presidenza

Sorgente: Catalogna, Rajoy chiede immediato ricorso di incostituzionalità – Repubblica.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.