Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Arrestato un 18enne a Dover, blitz della polizia a Sunbury-on-Thames – Rai News

La polizia: “Arresto significativo”. Fermato nei pressi dei terminal di imbarco per la Francia. Resta l’allerta massima per il timore di “un altro attacco” Tweet Un testimone italiano: ero a un metro dall’ordigno e ho sentito un boato fortissimo Theresa May: “L’ordigno era stato pensato per causare gravi danni” Londra esplosione in metropolitana a Parsons Green, le prime immagini

16 settembre 2017

La polizia britannica ha reso noto che gli inquirenti che stanno indagando sull’attentato della metropolitana di Londra hanno arrestato un ragazzo di 18 anni a Dover. Il giovane è stato arrestato questa mattina dalla polizia del Kent nella zona del porto della cittadina sulla Manica, più precisamente nei pressi dei terminal di imbarco per la Francia. Gli inquirenti ritengono che stesse cercando di imbarcarsi su un traghetto per lasciare la Gran Bretagna. Lo scrive il sito del Guardian, precisando che lo Stato Islamico ha già usato in passato il porto sulla Manica per far entrare e uscire persone dal Paese, dal momento che la sicurezza per gli imbarchi sui traghetti di Dover viene considerata molto debole.Secondo la Bbc, il giovane è sospetatto di aver piazzato l’ordigno ieri nella metro.Il numero due di Scotland Yard, Neil Basu, ha parlato comunque di un “arresto significativo”, aggiungendo peraltro che a dispetto dei “progressi” nelle indagini, lo stato di allerta “resta critico”. L’arrestato è stato trasferito a Londra per essere preso in custodia in una stazione della Metropolitan Police nella zona sud della capitale britannica.Nel pomeriggio, la stazione della metro londinese di Fulham Broadway della District Line, una da quella di Parson Green, è stata evacuata per alcune ore per ragioni di sicurezza. Lo riferisce la metro della capitale.Intanto, un’operazione di polizia è avvenuta a Sunbury-on-Thames, una cittadina con circa 30.000 abitanti a ovest di Londra, legata all’attentato di ieri nella metropolitana. Lo riferisce il Guardian, citando l’Associated Press. In un’abitazione sarebbe stato rinvenuto un ordignoRiaperta Parsons GreenQuesta mattina, intanto, ha riperto questa mattina la stazione di Parsons Green, teatro di panico e terrore scatenato dalla “palla di fuoco” originata dall’ordigno. Ha provocato bruciature al viso e ai capelli, ma, fortunatamente, non è riuscita a causare la distruzione per cui era stata concepita. “L’ordigno esploso era stato pensato per causare enormi danni” ha detto ieri sera la premier Theresa May. Una bomba che conteneva “molto probabilmente” Tatp (perossido di acetone), potente esplosivo usato in genere dagli attentatori dell’Isis.Livello critico in tutta la Gran Bretagna, si teme “attacco imminente”Il livello dell’allerta è stato elevato a critico in tutta la Gran Bretagna. Vuol dire livello massimo, significa che si teme “un attacco imminente”. E così, gli uomini dell’esercito scendono per le strade e nelle metropolitane in rafforzo alla polizia armata. E’ uno dei primissimi provvedimenti presi durante la riunione d’emergenza del Cobra, il comitato di crisi del governo britannico. Un passo “proporzionato e assennato che garantirà sicurezza extra e protezione mentre procedono le indagini” ha spiegato la premier.Trump: un altro attentato da parte di un terrorista sfigato”Un altro attentato a Londra da parte di un terrorista ‘sfigato'”, ma il “terrorismo deve essere affrontato in maniera più efficace: Internet è lo strumento di reclutamento che dobbiamo smantellare e utilizzare meglio”: questo il commento twittato da Donald Trump all’attentato di Londra. Il presidente statunitense ha aggiunto che i terroristi “sono persone malate e pazze, già nel mirino di Scotland Yard”.

Sorgente: Arrestato un 18enne a Dover, blitz della polizia a Sunbury-on-Thames – Rai News

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.