Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

US invia messaggio contraddittorio sulla strategia della RPDC Notizie | TeleSUR inglese

Poco dopo il senatore Lindsey Graham ha dichiarato: “Se migliaia muoiono, moriranno là”, il Segretario di Stato ha assicurato che gli Stati Uniti non cercano cambiamenti di regime

Il Segretario di Stato degli Stati Uniti Rex Tillerson ha affermato martedì che gli Stati Uniti non stanno cercando cambiamenti di regime nella Repubblica democratica popolare di Corea e vorrebbero dialogare. Tuttavia, l’affermazione è sulla coda della retorica di “opzione militare” esasperata da altri funzionari statunitensi, oltre ad aumentare la pressione contro la Cina sulla penisola coreana.

RELATIVA: 
‘La Cina non è un’economia di mercato’: gli USA pongono l’azione contro la Cina per il presunto ‘commercio ingiusto’

“Non cerchiamo un cambiamento di regime, non cerchiamo il crollo del regime, non cerchiamo una riunificazione accelerata della penisola, non cerchiamo una scusa per inviare il nostro nord militare del 38esimo parallelo”, ha detto Tillerson ai giornalisti martedì.

L’ex dirigente ExxonMobil ha detto che gli Stati Uniti vogliono provare a raccontare a Corea del Nord che “non siamo il tuo nemico … non siamo la tua minaccia”.

Se questo è effettivamente l’obiettivo degli Stati Uniti, altri ufficiali che prendono un tono meno conciliare potrebbero non aver ricevuto il memo. Martedì, secondo CNN, il senatore americano Lindsey Graham ha dichiarato: “se ci sarà una guerra per fermarli, sarà laggiù. Se migliaia muoiono, moriranno qui, non morranno qui e (presidente Donald Trump) mi ha detto che al mio volto … sto dicendo (le opzioni militari) sono inevitabili se la Corea del Nord continua “.

Tillerson ha chiarito che ogni dialogo dovrà avvenire alle condizioni che “non esiste futuro in cui la Corea del Nord detiene armi nucleari”. La leadership della Corea ha sostenuto che le capacità nucleari sono necessarie per eliminare un potenziale tentativo americano a cambiare regime . I paesi sono rimasti in uno stato tecnico di guerra poiché il conflitto conosciuto negli Stati Uniti come la guerra di Corea non è finito con un trattato di pace. La guerra ha lasciato la maggior parte delle città e delle infrastrutture della Corea del Nord distrutta e ha ucciso centinaia di migliaia di civili.

La forza aerea statunitense ha provato un mercoledì mattina un missile balistico intercontinentale Minuteman III, disarmato, lanciandolo dalla costa della California, una mossa che hanno specificamente detto era “non una risposta alle recenti azioni nordcoreane”.

Oltre alle frequenti minacce di una possibile “opzione militare”, gli Stati Uniti hanno utilizzato anche le tensioni più elevate sulla penisola coreana per far crescere le minacce economiche contro la crescente potenza mondiale della potenza, la Cina.

Il presidente Trump ha preso questa settimana a Twitter per dire che è “molto deluso in Cina” per presumere di “niente” della DPRK. “La Cina potrebbe risolvere facilmente questo problema”, ha detto il presidente.

La Cina ha rifiutato le accuse, con una redazione nei media cinesi, la China Daily, dicendo che “Trump è sbagliato nel suo presupposto che Pechino possa stabilire una sola mano. Come ha detto Pechino, ripetutamente, non ha il tipo di “controllo” su Pyongyang che il presidente americano crede che lo fa “.

Sorgente: US invia messaggio contraddittorio sulla strategia della RPDC Notizie | TeleSUR inglese

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv