Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Russiagate, nuova fase: il procuratore Mueller seleziona il grand jury – Repubblica.it

repubblica.it – Russiagate, nuova fase: il procuratore Mueller seleziona il grand jury. Per l’ordinamento giudiziario americano, è il primo passo formale per raccogliere informazioni ed eventualmente proporre accuse. Sarà insomma il primo atto in tribunale sull’inchiesta che coinvolge anche il presidente Trump.

Archivio Trump ammette: “Sono indagato, è una caccia alle streghe”

WASHINGTON – Il Russiagate esce dalle lande della sola polemica politica ed entra anche nei tribunali. Il procuratore speciale Robert Mueller ha infatti selezionato e convocato un grand jury a Washington nell’ambito dell’inchiesta sulle presunte interferenza russe nelle elezioni americane del 2016. Lo scrive il Wall Street Journal.

La convocazione di un grand jury segnala che l’inchiesta sta crescendo in intensità ed entrando in una nuova fase. Con i dovuti distinguo, è la fase processuale che in Italia avviene davanti al gip.

 Il grand jury, nell’ordinamento americano, è una giuria composta da dodici persone di fronte alla quale i procuratori possono richiedere documenti, presentare prove ed eventualmente sentire i testimoni sotto giuramento.

Il grand jury ha poi il potere di ‘rinviare a giudizio’ nel caso in cui le prove presentate non sia palesemente insufficienti. La procedura davanti al grand jury avviene a porte chiuse.

TUTTI GLI ARTICOLI SUL RUSSIAGATE

Trump è indagato per ‘ostruzione alla giustizia’ e anche se formalmente il grand jury non può accusare il presidente in carica (l’impeachment può essere deciso solo dal Congresso)   l’indagine tocca tutti i punti dello scandalo e i gangli vitali della Casa Bianca e dell’amministrazione Trump.

Le accuse per il presidente sono relative all’ipotesi che abbia chiesto all’ex direttore dell’Fbi James Comey di insabbiare l’inchiesta sui contatti tra il suo staff e funzionari russi durante la campagna elettorale, alla ricerca di materiale compromettente contro Hillary Clinton.

Sono ormai molte le testimonianze che confermano i contatti tra i russi e, tra gli altri, Jared Kushner, cognato del presidente, marito di Ivanka Trump. Kushner ha ammesso gli incontri pur difendendosi: “Nessun contatto improprio, non sono colluso”.

SCHEDA Cosa è l’ostruzione alla giustizia e cosa rischia Trump

· IL CONGRESSO VUOLE BLINDARE IL RUOLO DI MUELLER
Mentre dal fronte giudiziario arrivano queste novità, due senatori Usa – un democratico e un repubblicano – hanno presentato un disegno di legge bipartisan pensato per proteggere la posizione di Mueller, alla luce del pressing che sta montando su di lui mentre indaga: il ddl impedirebbe al presidente usa di licenziare direttamente Mueller senza un’analisi giudiziaria.

In pratica, l’ex direttore dell’Fbi potrebbe contestare in tribunale il suo siluramento nel caso di licenziamento senza giusta causa. Il ddl è retroattivo: se approvato, sarebbe valido dal 17 maggio scorso, giorno in cui Mueller fu nominato dal numero due del dipartimento di Giustizia.

Sorgente: Russiagate, nuova fase: il procuratore Mueller seleziona il grand jury – Repubblica.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv