Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Le dure critiche di Emma Bonino al vertice di Parigi sui migranti

Roma, 31 ago. (askanews) – “Al vertice di Parigi mancavano i russi, gli americani, Haftar, non so bene a che cosa serva. E’ un periodo di riunioni e di summit abbastanza confusi. Non sono per niente ottimista. Quello che stiamo facendo in Libia è un grande pasticcio. Teoricamente abbiamo fatto un accordo con il governo Serraj che com’è noto non controlla neanche il palazzo dove vive, il che vuol che abbiamo fatto gli accordi con le milizia di Sabratah che fino a ieri trafficavano coi barconi e gli esseri umani e che da quando li paghiamo per un po saranno gli anti trafficanti”. Così Emma Bonino, leader radicale, intervenendo questa mattina a Omnibus su La7.“È la caricatura di quello che abbiamo fatto in Turchia, abbiamo messo dei tappi, chiuso tutti i centinaia di migliaia di profughi in Libia, e li abbiamo messi in un imbuto non vogliamo vedere cosa abbiamo messo in quell’imbuto e facciamo finta ipocritamente di non vedere cosa ci abbiamo messo in quell’imbuto. Gente in preda a strupri, torture e sevizie di ogni genere da cui loro scappavano. Attenti perché si apre di una nuova strada a est di Tripoli e dal mar nero”, conclude.

Sorgente: Le dure critiche di Emma Bonino al vertice di Parigi sui migranti

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *