Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Gentiloni a Rimini: non rinunceremo alla nostra libertà – Rai News

20 agosto 2017″Credo che la 38a edizione del Meeting non possa che aprirsi anche da parte mia con un omaggio alla Catalogna e a Barcellona”, ha detto il presidente del Consiglio a Rimini, ricordando la “città splendida e amica”, “straziata” dal recente attacco terroristico. Gentiloni ha anche fatto riferimento all’odierna messa alla Sagrada Familia che “ha dato un messaggio di forza umana a tutta l’Europa”. “Abbracciamo le famiglie dei cittadini italiani che hanno perso la vita” nell’attentato di Barcellona.Daesh è stato sconfitto, non rinunceremo alla nostra libertà”Daesh è stato sconfitto, ha perso la sua partita fondamentale che era quella di far diventare uno Stato la propria presenza terroristica, ma la sua minaccia continua e riguarda tutti”, ha detto il premier nel suo intervento al Meeting. “Non credo alla propaganda di questo o quell’altro sito propagandistico”, ma allo stesso tempo “nessun Paese, e tra questi l’Italia, può sentirsi al riparo”, da eventuali attacchi terroristici. Gentiloni ha poi espresso il suo “sostegno a quelle forze che si impegnano per garantire la nostra sicurezza. E’ importante tanto quanto ripetere che i terroristi non ci costringeranno a rinunciare alla nostra libertà”.”Il rifugio nel passato -ha aggiunto- non funziona: sovranismi, culto dei privilegi, irresponsabilità verso gli altri e verso equilibri del nostro ecosistema. Io lo dico forte e chiaro: se questa è l’eredità noi rinunciamo volentieri. Chiediamoci da dove viene questo vento di chiusura. George Orwell osservava che per vedere quello che abbiamo davanti al naso serve uno sforzo costante”.Passando alle vicende interne, Gentiloni ha affermato che “la prossima legge di Bilancio sarà un passaggio chiave per concludere in modo ordinato la legislatura, che è il compito che mi pongo e sul quale impegnerò tutto il governo”. Il presidente del Consiglio ha aggiunto che la legge di Bilancio “permetterà alcune limitate misure per accompagnare la crescita, con interventi molto selettivi” incentrati soprattutto sull’accesso dei giovani al mondo del lavoro con “incentivi permanenti, stabili”.”Crescita finalmente tornata, ora sfida lavoro””La crescita è finalmente tornata. Ciò è frutto dell’impegno del lavoro del governo di Matteo Renzi che noi stiamo proseguendo”, ha quindi affermato Gentiloni dal meeting di Cl. “Non era scontato – rileva – tenere insieme crescita e avanzo primario. Non era scontato ma non basta. La sfida sarà la qualità della crescita in termini di lavoro e di contrasto all’esclusione sociale”.Ius soli, riconoscere diritti”Il Governo non deve avere paura di riconoscere diritti e di chiedere rispetto dei doveri anche a chi in Italia è nato e studia nelle nostre scuole”. E poi: “Il governo italiano non prende lezioni da nessuno su questioni migratorie”. Gentolini ha sostenuto che “questo governo è anche il governo che fa rispettare le regole e contribuisce alla stabilizzazione della LIbia, e che incomincia a vedere risultati”, avvertendo che tuttavia “non siamo arrivati agli obiettivi, non facciamoci illusioni, ma la strada è giusta e su questa si continuerà”, ha concluso ricordando il calo del numero degli sbarchi che si è registrato nelle ultime settimane.Dopo il Meeting, un omaggio a FelliniIl presidente del Consiglio ha poi visitato il cinema Fulgor, a Rimini, caro a Federico Fellini e immortalato in “Amarcord”. La sala viene inaugurata oggi dal premier dopo i lavori di ristrutturazione. Il Fulgor rappresenta uno dei simboli di Rimini in un edificio settecentesco. Ricostruito nel 1787, grazie a un progetto dell’architetto Giuseppe Valadier, ha assunto la sua forma definitiva nel 1920, quando venne realizzato l’attuale cinema.

Sorgente: Gentiloni a Rimini: non rinunceremo alla nostra libertà – Rai News

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *