Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Da Venezia a Torino in bicicletta passando dalla Darsena di Milano – milano.corriere.it

milano.corriere.it – Da Venezia a Torino in bicicletta passando dalla Darsena di Milano. Milano tappa della pista ciclabile più lunga d’Italia, 679 chilometri, he segue il percorso del Po. Il progetto è firmato dal Politecnico -di maurizio giannattasio

Rischiava di essere tagliata fuori da VenTo, il progetto ideato dal Politecnico della ciclovia più lunga d’Italia, 679 chilometri che collegheranno Venezia a Torino seguendo il percorso del Po.

Il motivo?

La deviazione sul capoluogo lombardo era legata alla realizzazione delle vie d’acqua per Expo. Su come sia finito quel progetto è inutile spendere troppe parole. Affossato a colpi d’inchieste.

Ma il Comune con l’assessore Marco Granelli non si è dato per vinto e insieme alla Regione ha studiato una variante che riporta la città nel tracciato. Questa volta non si arriverà al sito di Expo, ma ci si fermerà alla Darsena.

Il tratto milanese di VenTo interessato dalla ciclabile è quello che segue il Naviglio Pavese per la sua interezza, dal confine comunale con Assago (via Gattinara) fino alla Darsena.

Il tratto dalla Darsena a via Darwin è oggi area pedonale ed è stato già ristrutturato. Il tratto da realizzare è compreso tra via Darwin e via Gattinara, lungo complessivamente 5.860 metri, compresi i tratti di percorsi ciclabili necessari per le connessioni con le ciclabili che il tracciato incontra.

L’intenzione del Comune è quello di partire con il lotto che va da via Darwin a via Rimini, 718 metri di percorso, il più complicato, che prevede anche una parziale sistemazione dell’intersezione tra Darwin e l’Alzaia Naviglio Pavese per realizzare l’accesso al percorso promiscuo pedonale e ciclabile, che si svilupperà lungo le rampe e il sottopassaggio di viale Tibaldi già esistenti (alla banchina-sponda si ancorerà lateralmente un pontile).

L’intervento prevede la ristrutturazione stradale con l’allargamento dell’alzaia per realizzare il percorso ciclabile in sicurezza e garantendo l’accesso delle auto ai civici esistenti, la razionalizzazione della sosta, il consolidamento delle sponde, la realizzazione dei parapetti, il recupero del sottopassaggio, lo spostamento della linea e cabina gas dove necessario, la segnaletica orizzontale e verticale, e anche una nuova pavimentazione, un nuovo parapetto lungo il percorso, e una nuova illuminazione.

Costo stimato, un milione e mezzo di euro. Una parte verrà finanziata dal Governo che ha messo a disposizione un milione e 940mila euro per tutta la tratta lombarda.

Il resto dovrà essere messo da Comune e Regione. I tecnici di Palazzo Marino sono al lavoro per elaborare il progetto preliminare, che dovrà essere approvato dalla giunta e inviato alla Regione entro il prossimo 30 settembre per i finanziamenti.

Tra progetto esecutivo, bando di gara e cantieri si parla di tre anni e mezzo di lavori. «La cosa più importante è che siamo riusciti a inserire il progetto della ciclabile all’interno del tracciato di VenTo – dice Granelli – A quel punto dalla Darsena ci sono i collegamenti con il centro di Milano e con la ciclabile del Naviglio Grande.

Nel progetto abbiamo coinvolto anche il municipio 6». «Pochi giorni fa si è riunito il tavolo tecnico che vede insieme Veneto, Lombardia, Emilia Romagna e Piemonte con il Politecnico, ideatore del progetto di fattibilità tecnico economico – spiega Paolo Pileri, professore del Polimi e responsabile di VenTo – ed è stato messo a punto il documento che farà da base al bando di gara per l’intero progetto. Se non ci sono intoppi già a fine agosto potrebbe essere pubblicato in Gazzetta».

Un progetto ambizioso. La ciclovia è lunga 679 chilometri dei quali 102 già «pedalabili» in totale sicurezza, 284 facilmente trasformabili, mentre i restanti 293 hanno bisogno di interventi più complessi.

La spesa totale stimata è di 100 milioni di euro.

Illustrazione di Antonio Monteverdi

Sorgente: Da Venezia a Torino in bicicletta passando dalla Darsena di Milano – Corriere.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv