Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

SIAMO TUTTI MIGRANTI

di giandiego

Teutoni e Cimbri migrarono in Germania dallo Jutland, l’origine della parola Franchi è “libero, errante … nomade”. I Celti, cui con infinita prosopopea si fa costante riferimento erano un popolo costretto dalle vicende storiche a spostamenti epocali. Diedero origine ai Galli, ai Pannoni ai Celtiberi ed ai Galati, si spinsero sino alla Gran Bretagna ed all’Irlanda, ma essi originarono intorno alla Grecia ellenica ricevendo fortissime influenze persino dalla civiltà Micenaica.

Germani e Goti al pari Teutoni già citati originano in Scandinavia. I Latini, come del resto testimonia l’Eneide, sono originari dell’Asia Minore.

Gli Iberi, sebbene probabilmente autoctoni furono fortemente influenzati da inserzioni di popoli minori dall’Africa settentrionale e dai Celtiberi già citati. I Vichinghi fecero del nomadismo aggressivo il loro “segno nella storia”.

I Romani, furono popolo di “contaminazione” se mai ne è esistito uno e certamente, erano “misti e meticci” sin dalle origini e così restarono.

Per fortuna della nostra civiltà gli Elleni, da cui originano Achei, Ioni e tutte le popolazioni che occuparono la Grecia antica, non furono mai popoli stanziali e, originari dell’Asia Minore, occuparono gran parte del bacino meditterraneo.

Le cività Micenaica e Minoica, furono entrambe erranti e votate alla migrazione, ringraziando il Dio della Storia ed il Padrone del Destino, infatti a loro dobbiamo gran parte dei fondamenti filosofici che originarono poi il periodo ellenistico.

La storia d’Europa e delle sue origini è quindi intessuta nelle migranze, senza di loro non sarebbe affatto esistita questa realtà, questa civiltà … questo pensiero. La descrizione qui fatta è, per altro solo la superficie di un fenomeno mondiale, che ha caratterizzato ogni epoca della storia della vicenda umana.

Nemmeno il pensiero altro, visto che esso trae fecondità ed origine dalle società gilaniche, matriarcali e femminili, che comunque ebbero la medesima origine e valenza.

Senza migranze noi non saremmo quello che siamo, probabilmente non avremmo costruito alcunchè, forse non avremmo nemmeno subito traumi, ma probabilmente non saremmo cresciuti.

La xenofobia, la paura, l’opposizione all’arrivo del nuovo e del diverso fa parte della nostra storia, così come la sua perenne sconfitta a favore della civiltà.

Il razzismo e la xenofobia sono originati dalla paura e sono A-storici, retrivi, conservativi. Sempre!

I muri e le guerre, sono degenerazioni di pura stoltezza che l’umanità a frapposto, per mitigare il proprio terrore, la paura del nuovo, dell’altro … dell’uomo nero.

Ma gli uomini neri, gli altri, i diversi … i migranti hanno fatto questo mondo, lo hanno disegnato … ed i razzisti, alla fine hanno sempre perso. Perchè non ci si oppone all’Onda del Destino e la Storia è molto più forte di noi.

Certo è stato versato del sangue, ma questo sembra essere il destino dell’umanità, che in questo senso non impara mai nulla e ripete eternamente, pedissequamente, stupidamente i propri errori rifiutandosi tenacemente di “crescere spiritualmente”.

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv