Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Rogo a Monte Mario, fumo tossico su Roma Nord

di Mauro Evangelisti e Paolo Ricci Bitti
Imponente incendio nella notte vicino al campo rom di via Cesare Lombroso, a Monte Mario. Una colonna di fumo si è alzata verso il cielo, visibile da buona parte di Roma Nord. In molti sono stati costretti a chiudere le finestre a causa delle esalazioni. Su Twitter molti cittadini hanno lanciato l’allarme: «C’è una nuvola densa e odore di bruciato a Monte Mario», «Aria irrespirabile, fumo e finestre chiuse con questo caldo». «Costretta ad andare via di casa per portare la mia bimba di 20 giorni lontano da roghi tossici #MonteMario. Per quanto?».


Il rogo visto dalla zona della stazione di Monte Mario (Foto di Giuseppe Anzalone)

Cosa è successo? Le fiamme, secondo i primi riscontri, si sono sviluppate vicino al campo rom, alimentate da rifiuti e sterpaglie. I vigili del fuoco, una cui caserma si trova poca distanza, hanno attaccato il fronte delle fiamme da poco prima delle 22. Anche l’ex sindaco Gianni Alemanno è andato a verificare cosa stesse succedendo e ha trasmesso, grazie a una diretta Facebook, le immagini delle lingue di fuoco che si alzavano proprio davanti al campo rom. Spiega Alemanno: «Ancora non sono chiare le cause, ma non è escluso che siano legate ai maledetti roghi tossici che infestano tutta Roma». Si ipotizza che i roghi siano dovuti anche al processo di recupero dei cavi di rame che avviene bruciando le guaine di plastica. Una pratica altamente inquinante nonché, soprattutto in questo periodo, assai pericolosa.

L’allarme coinvolge una vastissima zona di Roma Nord: «Dalle 21.30, in pratica, siamo stati costretti a chiudere le finestre – racconta Giuseppe Anzalone, che abita nei pressi della stazione di Monte Mario – per non respirare un fumo nero e acre che ha invaso tutto il quartiere. Dal mio terrazzo lo spettacolo, verso il parco di Santa Maria della Pietà, è impressionante: sembra che fiamme siano più alte dei palazzi e la colonna di fumo è altissima. Non credo che sia solo un rogo di rifiuti nei pressi del campo nomadi». Disagi per il fumo anche in molte zone della Balduina.

E sempre nelle notte, a partire dalle 2, altre squadre di vigili del fuoco sono state impegnate, sempre a Roma Nord, dall’incendio di una zona di sterpaglie nei pressi di via Pieve di Cadore, a ridosso dell’imboccatura della galleria Giovanni XXIII.

Sorgente: Rogo a Monte Mario, fumo tossico su Roma Nord

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.