Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Prima Pagina – Il Manifesto e i primi articoli online

Il presidente francese Macron, già in crisi di popolarità interna, mostra i muscoli e prende di mira l’Italia su tutti i fronti: nazionalizza Fincantieri e sospende l’impegno di Parigi sulla Tav Torino-Lione. Sui migranti supera Gentiloni e annuncia hot spot in Libia

SINISTRA

Orlando: «Alleanze? Un obbligo, le destre si riuniscono»

Daniela Preziosi

Il leader della minoranza Pd: Renzi si convincerà, sono certo non vorrà passare alla storia come quello che ha fatto ritornare Berlusconi. Dobbiamo proporre un’iniziativa realistica. Se non lo è il Mattarellum, dobbiamo introdurre qualche elemento che incentivi la coalizione. Sul jobs act le mie idee non sono distanti da Bersani. E Pisapia ha spinto sull’alternatività al Pd dopo il famoso abbraccio con Boschi

Cassa integrazione per i lavoratori del Pd

M. Fr.

Il tesoriere Bonifazi annuncia ai 174 dipendenti lo stato di crisi da settembre. Il “rosso” per la campagna referendaria è troppo alto. Renzi voleva attendere le elezioni ma non c’è tempo

Discarica abusiva di scarti pericolosi. Sedici arresti, confiscati 15 milioni

Adriana Pollice

Le indagini sono cominciate a marzo 2016, quando le forze dell’ordine hanno notato un anomalo traffico di tir diretti verso una cava di pozzolana dismessa. Grazie ai rilievi aerei hanno scoperto nel sito grandi invasi nei quali venivano sversati rifiuti che in molti casi producevano esalazioni sospette

Europa

Macron patriottico nazionalizza i cantieri di Saint-Nazaire

Anna Maria Merlo

I contatti con Fincantieri non sono rotti: martedi’ il ministro Le Maire a Roma. L’obiettivo di Parigi è sempre un accordo 50-50. La Francia difende “gli interessi strategici” contro il rischio per l’occupazione e il trasferimento di brevetti e know how (alla Cina). Destra e sinistra soddisfatte. I secondi fini della mossa di Macron

Una fondamentale aritmia

Marco Dotti

«Il profumo del tempo. L’arte di indugiare sulle cose» di Byung-Chul Han, per Vita e Pensiero

L’Iran delle vite immaginarie

Francesca Del Vecchio

Parla la scrittrice di Tehran Nasim Marashi, al suo esordio con il romanzo «L’autunno è l’ultima stagione dell’anno», per Ponte 33

Il brand avvelenato della globalizzazione

Guido Caldiron

«Generazione Isis» di Olivier Roy, per Feltrinelli. Secondo lo studioso francese, i club di sport da combattimento sono più rilevanti delle moschee per la socializzazione jihadista

Visioni

La carica dei nuovi cineasti a Venezia 74

Silvana Silvestri

Presentato il concorso della Mostra del cinema (30 agosto – 9 settembre). Apre «Downsizing» di Alexander Payne, in gara fra gli altri i nuovi lavori di Schrader, Aronofsky, Wiseman, Del Toro, Hirokazu, Clooney «regista» e Kechiche

Le due Americhe di «Ozark»

Giulia D’Agnolo Vallan

Ibrido di generi ambientato nel Midwest, una nuova intrigante serie targata Netflix con Jason Bateman e Laura Linney. Una famiglia metropolitana si rifugia in provincia, sullo sfondo storie di finanza e riciclaggio di denaro sporco

Gli antieroi di Jason Bateman

Luca Celada

Incontro con l’attore, protagonista e anche produttore televisivo della nuova serie Netflix «Ozark»: «Non cerco personaggi esagerati e grotteschi, quelli che preferiscono sono le persone oneste che non sanno mentire o lo fanno con fatica»

Trent’anni per Time in jazz

Stefano Crippa

Ai nastri di partenza la manifestazione sotto la direzione artistica di Paolo Fresu, che dall’8 al 16 agosto celebrerà a Berchidda ma anche in altre località del nord Sardegna un anniversario importante

Mick Jagger canta la Brexit e i tempi precari di Trump

Stefano Crippa

Uscita a sorpresa con due nuovi brani – «Gotta Get a Grip» e «England Lost» – per il leader degli Stones. Testi duri e a sfondo politico: le guerre, Trump e la Brexit con video diretti da Saam Farhmand

Uomini e donne in fuga dal mondo

Matteo Boscarol

In Giappone ogni anno centinaia se non migliaia di persone decidono di sparire. Il processo di autoemarginazione è al centro di «Our Escape» di Nobuteru Uchida

IL CASO

In Pakistan occhio per occhio, stupro per stupro

Emanuele Giordana

Una ragazza violentata per vendicare la violenza del fratello su un’altra giovane. La pena decisa dagli anziani del villaggio. Ma lo Stato interviene: 20 arresti. E ora le vittime cominciano a denunciare

Sorgente: Prima Pagina – Il Manifesto | Giornalone

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.