Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Poesia: il muro, da Il senso del no – di m@cwalt

Il senso del no – Il muro

Un muro nascosto per anni
ho trovato sulla strada
che portava a te

Un wall che oltre la musica
e i rampicanti
è utile a marcare differenze

a rendere corposa voluta distanza

Un muro che è servito
a vedere lontane somiglianze
difficoltà comuni, complici silenzi

Così ho compreso
quanto facili siano carezze
e sensibili apprezzamenti

invece di sottili rimproveri
o vacui non sei

Un muro che’è divenuto frontiera
lontananza
che rimbalza parole d’altri
e incalza con doveri
con una forza di intensioni d’uso
ad abilitare.. ” Se davvero tu avessi voluto ”

Un muro che è tale
perché qualcuno vi bussa
e irride la mia voglia di abbatterlo

Ma infine mi raccolgo
mi vòlto, ti guardo
, lo lascio li a delimitare
un tratturo
con la sua edera rampicante

m@cwalt

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv