Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Ntv, raddoppio delle tratte e dei treni. Il decollo dell’alta velocità Italo – Affaritaliani.it

In Borsa la soluzione del nodo debito. L’interesse dei fondi. L’analisi

Ntv – Nuovo trasporto viaggiatori si prepara ad approdare in borsa, anzi, no. “Prima o poi ne parleremo ma non ora” ha spiegato Luca Cordero di Montezemolo, tra i fondatori del gruppo ferroviario nel 2006 (ma il primo viaggio di Italo, sulla tratta Napoli-Milano, avvenne solo nel 2012), sottolineando che l’ingresso del fondo Peninsula Capital “non prelude per il momento a nulla” e che non è previsto l’arrivo di altri fondi tra i soci. Peninsula ha fatto il suo ingresso nella compagine sociale pochi giorni fa, rilevando per 65 milioni di euro complessivi un pacchetto del 13% composto da quote di alcuni soci (ma non tutti).

Il quantitativo più consistente di titoli è stato ceduto da Intesa Sanpaolo, che apportando il 4,5% è calata al 20%; Luca Cordero di Montezemolo ha venduto l’1,5% (rispetto al 12,27% detenuto come socio paritetico di Mdp Holding, finora socio al 36,8%); Gianni Punzo, imprenditore già artefice del Cis Nola e consocio con Montezemolo e Diego Della Valle in Mdp Holding, il 2,2%; Giuseppe Sciarrone (co-fondatore ed ex amministratore delegato di Ntv) lo 0,4%.

Le ferrovie francesi Sncf, azioniste dal 2008, hanno ceduto il loro 1,4%, uscendo definitivamente dalla compagnia. Isabella Seragnoli, entrata in società nel 2009 tramite Mais Spa, ha venduto l’1,5% scendendo al 5,4%, infine un’analoga quota e` stata ceduta da Flavio Cattaneo, amministratore delegato di Ntv dal 2015 al 2016 (quando venne nominato Ceo di Telecom Itali), sotto la cui gestione la società ha registrato il primo bilancio a margine positivo con un Ebitda (margine operativo lordo) di 96,2 milioni a fronte di 368,6 milioni di ricavi totali.

Non hanno partecipato all’operazione e dunque confermano le proprie quote Diego Della Valle (socio al 12,27%), Assicurazioni Generali (15%) e Alberto Bombassei (al 5% con Nuova Fourb). Proprio alla luce dei risultati positivi registrati da Ntv lo scorso anno e dei movimenti nella compagnie sociale il mercato aveva scommesso su un’accelerazione del progetto di quotazione sul listino di Milano, con voci che parlavano di un debutto nella seconda parte del prossimo anno.

Un’operazione che avrebbe potuto significare, oltre alla parziale monetizzazione dell’investimento per i soci, il reperimento di nuovi capitali con cui finanziare l’espansione e abbattere l’indebitamento, da poco rifinanziato emettendo un bond senior “high yield” da 550 milioni di euro e accendendo un nuovo finanziamento bancario, articolato in una linea “term” da 140 milioni e una linea “revolving” da 20 milioni, concesso in pool da Banca Imi (Intesa Sanpaolo), Banco Bpm Mps Capital Services. Operazione importante, quest’ultima, perché ha consentito alla società guidata dal presidente Andrea Faragalli e dal direttore generale Gianbattista La Rocca di rifinanziare integralmente l’attuale struttura debitoria (composta da 242 milioni di finanziamenti e 424 milioni di leasing) e, come ha già avuto modo di sottolineare il direttore finanziario Roberto Vitto, di trasferire la proprietà dei treni a Ntv. Treni destinati ad aumentare con altri 12 convogli “green” realizzati da Alstom a basso impatto ambientale che già quest’anno dovrebbero far salire il numero dei passeggeri trasportati oltre la soglia degli 11 milioni rispetto ai 6 milioni del 2014.

Il primo semestre sta andando bene”, ha aggiunto al riguardo Montezemolo, chiarendo che “i soci sono soddisfatti” anche se “c’è molto da lavorare: siamo alla vigilia di un incremento del 50% dei treni e delle tratte e credo che ci siano delle buone prospettive” purché “le regole del gioco si mantengano sempre chiare”. Con numeri in crescita, un debito appena rifinanziato e l’arrivo di un investitore istituzionale come Peninsula Capital (fondato nel 1995 e specializzato in investimenti in debito mezzanino o in equity, con oltre 120 operazioni alle spalle per un totale di 1,6 miliardi di dollari di investimenti complessivi), la borsa può aspettare. E le valutazioni salire.

Luca Spoldi

Sorgente: Ntv, raddoppio delle tratte e dei treni. Il decollo dell’alta velocità Italo – Affaritaliani.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adsense
.