Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Migranti, il piano della Commissione Ue: più aiuti all’Italia e alla Libia – Rai News

Il piano prevede 35 milioni di euro di stanziamento supplementare per Roma e un progetto del valore di 46 milioni per Tripoli. Tra le proposte un nuovo sistema di reinsediamento, in particolare da Libia, Egitto, Niger, Etiopia e Sudan di concerto con l’Unhcr  Migranti: Vienna manda mezzi corazzati al Brennero. La Farnesina convoca ambasciatore austriaco Macron: non confondere i rifugiati con i migranti per motivi economici Migranti. Intesa tra Italia, Germania e Francia: più controlli in Libia e limiti per le ONG Migranti, al vaglio il sequestro delle navi di ONG e gli sbarchi in altri Paesi. Lo stop di Tallin Accordo sul fondo Ue da 3,3 miliardi per i Paesi d’origine dei migranti Migranti, Minniti: nel Mediterraneo centrale salvate diecimila persone in quattro giorni

04 luglio 2017

La Commissione europea ha proposto un “piano di azione” per sostenere l’Italia, alle prese con gli arrivi senza sosta di migranti dalla Libia sulle sue coste. Un piano che prevede in particolare nuovi finanziamenti per aiutare le autorità di Roma e Tripoli a gestire la situazione.Il piano, presentato al Parlamento europeo a Strasburgo, prevede di “rafforzare ulteriormente le capacità delle autorità libiche grazie a un progetto da 46 milioni di euro elaborato congiuntamente con l’Italia” e di aumentare l’aiuto all’Italia grazie a uno stanziamento supplementare di “35 milioni di euro da sbloccare immediatamente”.Le misure saranno discusse alla riunione dei ministri dell’Interno giovedì a Tallin. Tra le proposte un nuovo sistema di reinsediamento, in particolare da Libia, Egitto, Niger, Etiopia e Sudan di concerto con l’Unhcr e con decorrenza immediata, accelerazione del ricollocamento dall’Italia, reagendo in modo più rapido alle richieste italiane, aumentando la consistenza e la regolarità degli impegni. Cosa quest’ultima molto difficile da concretizzare data l’opposizione di tre paesi dell’Est: Polonia, Ungheria e Repubblica Ceca. Blindati al Brennero, Roma convoca l’ambasciatore di Vienna Roma ha convocato l’ambasciatore austriaco René Pollitzer dopo che Vienna ha inviato quattro mezzi corazzati al Brennero, poche ore dopo essersi detta pronta ad mandare l’esercito al confine per bloccare il passaggio dei migranti. Vienna aveva minacciato di mandare i militari al confine e in pochi ore l’ha fatto: quattro mezzi corazzati sono già al Brennero, pronti ad essere utilizzati per il controllo dei migranti. Secondo l’agenzia austriaca Apa, il dispositivo potrebbe essere attivato nel giro di tre giorni e comprende 750 militari, 450 dei quali saranno messi a disposizione da reparti stanziati nella regione del Tirolo, mentre i restanti verrebbero dal comando militare della Carinzia. Francia e Spagna: non apriremo i portiI migranti salvati dal Mediterraneo non potranno sbarcare né in Francia né in Spagna. Si era parlato di Barcellona e Marsiglia, non se ne fa nulla. E’ uno schiaffo quello che arriva alla richiesta italiana di aiuto per accogliere i migranti: si registra già un aumento record del 20% rispetto al già anno record 2016. Il presidente Macron è stato chiaro: vuole distinguere tra richiedenti asilo e migranti economici – la stragrande maggioranza di coloro che arrivano in Italia, in fuga dalla fame – non abbandonare “il mantenimento delle nostre frontiere”. Madrid invece mette le mani avanti: “qualunque soluzione alla questione migranti deve essere europea e non bilaterale.”

Sorgente: Migranti, il piano della Commissione Ue: più aiuti all’Italia e alla Libia – Rai News

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.