Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

LIBERTA’ LIBERTA’…INDIPENDENTZIA INDIPENDENTZIA…

NdR – In questi ultimi giorni abbiamo pubblicato molti articoli, commenti, opinioni su Doddore Meloni, sulle sue lotte, su i suoi ideali, (condivisibili o meno), ma portati avanti sempre a viso aperto e con estrema dignitá, sino alla sua morte… al suo morire per “sciopero della fame”.   Oggi vogliamo parlarne ancora, pubblicando quanto scritto su face book, come ultimo saluto, da Luigi Roselli, scrittore e lettore, come egli stesso si definisce.

“Sono appena rientrato da Terralba dove posso dire di aver partecipato ad un funerale particolare, carico di emozioni e di significati . Il funerale di Doddore Meloni, leader indipendentista , morto in carcere dopo 66 giorni di sciopero della fame. A Terralba sono andato per porgere personalmente le condoglianze alla carissima Tiziana Meloni e per esprimere la protesta nei confronti di un atteggiamento pesante, molto pesante, oserei dire vendicativo, nei confronti di un militante, che al di là delle sue idee e dei suoi eventuali reati, meritava rispetto e meritava di essere curato. Ci sono alcune interrogazioni parlamentari a cui lo Stato, attraverso il Ministro della Giustizia, dovrà rispondere.
Durante la messa cantata, don Giovanni Zuncheddu, parlando anche in sardo (con permesso speciale del Vescovo, per esaudire una esplicita richiesta di Doddore), ha tratteggiato la figura del militante Meloni con passaggi che hanno fatto vibrare il cuore di tutti. Poi il saluto sul sagrato, tra decine e decine di bandiere sarde e venete, gli slogan ritmati da centinaia di persone, il corteo funebre. Tanti militanti, tanto popolo, tante emozioni. E tante bandiere sarde, portate da mani di donne, uomini , mani con calli di lavoratori umili e mani di studenti (ne ho riconosciuti alcuni).
Cara Sardegna, bella e sofferente, oggi io, pugliese residente a Cabras, io non sardista e non indipendentista, tuttavia mi chiedo e ti chiedo: perchè non sei unita e non rivendichi i tuoi diritti? Alza la voce e tira fuori il carattere fiero!
Tiziana, oggi ti ho salutata, abbracciata e baciata e abbiamo confuso le nostre lacrime: devi essere fiera di tuo padre e delle sue lotte.”

 

Luigi Roselli – Dirigente Scolastico del Liceo Scientifico di Oristano e Ghilarza. Scrittore e…lettore.

Sorgente: NUOVA RESISTENZA antifa’ | il contenitore dell’informazione e della controinformazione

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adsense
.