Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

G20, tra i fermati durante i cortei anche un’europarlamentare italiana

Eleonora Forenza, parlamentare di Sinistra Europea, è stata fermata dalla polizia tedesca insieme ad altri 15 italiani. A denunciarlo su Facebook la stessa Forenza che in serata ha riottenuto la libertà

di Salvatore Frequente

C’è anche un’europarlamentare italiana tra i fermati durante le manifestazioni ad Amburgo contro il G20. Ad annunciarlo la stessa Eleonora Forenza, parlamentare di Sinistra Europea, pubblicando su Facebook una serie di post per denunciare l’accaduto. Forenza ha spiegato di essere stata fermata assieme ad altri 15 manifestanti italiani ai quali sarebbero stati sequestrati, dagli agenti tedeschi, anche i documenti «compreso – scrive – il mio tesserino parlamentare». L’esponente politica è stata poi rilasciata in serata.

«Il motivo è perché siamo italiani»

Con tanto di foto e video l’europarlamentare documenta l’intervento della Polizia: «Siamo ancora – scrive – in stato di fermo. Motivazione: siamo italiani. Ormai siamo ad un punto in cui vestirsi di scuro rappresenta una sorta di reato». L’europarlamentare italiana ha preso parte in questi giorni alle iniziative di protesta contro il G20 ad Amburgo. Maurizio Acerbo, segretario nazionale di Rifondazione Comunista – Sinistra Europea, ha chiesto al Governo italiano di intervenire per «la tutela del diritto di manifestare».

Oltre 200 feriti e 143 fermati

Manifestazione conclusiva perlopiù pacifica ad Amburgo contro il G20, nell’ultimo giorno di summit. Ma dopo due giorni di disordini gli scontri con il gruppo di Black bloc non sono mancati neanche al termine del vertice. Da giovedì ad Amburgo, in contemporanea al summit dei potenti della terra, sono state tante le manifestazioni di protesta. Numerosi anche gli scontri, con Black bloc in azione, auto in fiamme e lanci di pietre, bottiglie e Molotov. Il bilancio è di almeno 200 feriti, soprattutto fra gli agenti, e oltre 140 fermi.

Sorgente: Corriere della Sera

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adsense
.