Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Ancora fiamme sul Vesuvio accessi chiusi e turisti in fuga | Il Mattino

ERCOLANO – Un grosso incendio si è sviluppato questo pomeriggio in una vasta area nei presi di via Vesuvio, tra Ercolano e Torre del Greco, zona «La Siesta». Vigili del fuoco e protezione civile s al lavoro. La polizia municipale di Ercolano ha chiuso in via precauzionale le strade di accesso al vulcano sul versante interessato e ha assicurato il deflusso dei turisti in sicurezza. Aria irrespirabile in tutta la zona.

Circoscritto il fronte del fuoco, le fiamme si sono spostate verso la zona interna. Sul posto è giunto il supporto di due Canadair – uno proveniente da Roma e uno da Lamezia – e di un elicottero della Protezione civile, impegnati a combattere le fiamme insieme a Carabinieri forestali e tre pattuglie dell’Esercito. La colonna di fumo generata dall’incendio è stata visibile anche da Napoli e da tutto il golfo.

L’incendio sembrava essere stato domato in un primo momento ma le fiamme hanno ripreso vigore e sono sopraggiunti ulteriori rinforzi. Sul posto è intervenuto anche il sindaco di Ercolano, Ciro Buonajuto che sul profilo facebook scrive: «Ieri ho nuovamente incontrato il Prefetto per l’invio dell’Esercito per fronteggiare questa emergenza. Spero sia questione di giorni. Nel frattempo, grazie a Vigili del Fuoco, alle Forze dell’ordine e alla Protezione Civile che stanno facendo il massimo per arginare le fiamme». In località ‘La Siesta’ è a presidio la Polizia Municipale. Qui gli agenti hanno chiuso l’accesso ai bus turistici che si recano all’ingresso del Gran Cono a quota mille. I gruppi di visitatori presenti sul Vesuvio proseguono lungo la strada che non è lambita dall’incendio.

Vista la vastità delle fiamme e il fumo nero che ha invaso la zona, per evitare ulteriori problemi è stato bloccato l’accesso dei mezzi che portano i turisti fino all’ingresso del Gran Cono a quota mille. A loro volta, i visitatori presenti sul Vesuvio vengono accompagnati per arrivare lungo la strada non interessata dal vasto rogo.

Evacuati a scopo precauzionale alcuni alloggi e diversi ristoranti, tra cui l’hotel Il Sentiero. Le fiamme hanno lambito il ristorante La Roccia. L’area interessata si trova a ridosso dell’ex ristorante la Siesta e vista la vastità delle fiamme e il fumo nero che ha invaso la zona, per evitare ulteriori problemi è stato bloccato l’accesso dei mezzi che portano i turisti fino all’ingresso del Gran Cono a quota mille. A loro volta, i visitatori presenti sul Vesuvio vengono accompagnati per arrivare lungo la strada non interessata dal vasto rogo.

FOTO  di 

Sorgente: Ancora fiamme sul Vesuvio accessi chiusi e turisti in fuga | Il Mattino

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv