Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Vaccini, perché l’accusa del Codacons non ha senso – Wired

wired.it – Vaccini, perché l’accusa del Codacons non ha sensoIl Codacons ha reso noto il contenuto di un documento riservato in cui l’Aifa riporta i dati relativi a segnalazioni di sospetta reazione avversa al vaccino esavalente. Facciamo chiarezza – di Sandro Iannaccone – Giornalista scientifico

Vaccini , è ancora polemica. A gettare nuova benzina sul fuoco di un dibattito che sembra ormai destinato a esacerbarsi sempre più è stavolta il Codacons, il coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori, che ha appena reso pubblico un documento riservato che l’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha inviato in risposta alla procura di Torino in merito a una richiesta sulle sospette reazioni avverse delle vaccinazioni (qui la nostra inchiesta sulla copertura vaccinale italiana).

Il documento (che si può consultare qui), in particolare, è relativo al vaccino esavalente (antidifterico, antitetanico, antipertossico, antiepatite B, antipoliomelitico e anti Haemophilus influenzae tipo B)

Infanrix Hexa, prodotto da GlaxoSmithKline, e contiene i dati delle segnalazioni di reazioni avverse raccolti dalla Rete nazionale di farmacovigilanza negli anni 2014, 2015 e 2016.

Sorgente: Vaccini, perché l’accusa del Codacons non ha senso – Wired

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *