Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Un ricordo per Mao, ” s’io fossi foco arderei lo monno ” – red@zione

 .

S’io fossi foco arderei lo monno – di m@cwalt

Fu certo per il suo soprannome e l’appartenenza che lo incontrai. Niente di eclatante. In quei giorni nessuna cosa era ridondante se non l’impegno che metteva nell’organizzare manifestazioni e incontri di discussione per sdegnata sensibilità politica, additando questa e quella Firenze che era segno dell’animus di sua vita.

Firenae la sua città gli era entrata dentro anche per averla maggiormente conosciuta essendo lui famiglio di quel Sindaco entrato nel cuore dei fiorentini nei giorni di via delle Pinzochere sommersa dal fiume Arno… ne vide le strisce fangose del Centro Storico più bello del Mondo.

Lorenzo era… é sempre stato un ragazzo solare, innnamorato di una appartenenza positiva, anche politica perché vibrava in lui lo sdegno dei “populares” contro i soprusi dei potenti.

Mao per se e per tutti noi che gli riconoscevamo una dolcezza particolare camminava immerso nella risata cristallina e giocosa che conquistava in un attimo.

Magari il fazzoletto rosso al collo, o quello viola era “ Oren “ per noi che da lontano o da vicino lo seguivamo per l’umanità che metteva in ogni avvicinamento e in ogni suo gesto.

Pudore, timidezza ma essenzialmente bontà che disarmava ogni specifica dimostrazione. Contagioso come una scelta, quel suo sorriso dolce avvolgeva e soluzionava i molti problemi che l’essere senza casa o migrante d’altra nazione lui sentiva immediatamente come un fratello.

Mi mancheranno i suoi silenzi e le sue passeggiate per il Centro cittadino in capo a cortei dimostranti, contro i Sindaci e l’indifferenza borghese di una società alla frutta, che non ha soluzioni per i suoi bisognosi, figuriamoci se ce l’ha per le disperazioni internazionali.

Tra i tanti sprecator di parole, i suoi sguardi e le sue ilari canzoni ricordo come un parente,  e così l’abbraccio con tutta la Redazione perché senz’altro ci mancherà l’amico e anche il compagno.

Gli sia lieve la terra – CiaO Mao alla prossima battaglia

red@zione di nuovaresitenza.org

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv