Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Russiagate, il Congresso sentirà il genero di Trump Jared Kushner | Il Mattino

ilmattino.it – Russiagate, il Congresso interrogherà Kushner. La Commissione intelligence del Senato americano che indaga sul Russiagate ha in programma di interrogare Jared Kushner, genero e consigliere alla Casa Bianca del presidente Donald Trump.

L’audizione – rivelano alcune fonti del Congresso alla Abc – dovrebbe avvenire a fine giugno o ai primi di luglio.

La data sarà fissata nei prossimi giorni. Già dai media nelle scorse settimane era emerso come Kushner sia considerato dall’Fbi “persona d’interesse” nell’indagine sui presunti legami tra Trump e Mosca.

Kushner, che non è formalmente indagato, ha sempre detto di voler collaborare sia con l’Fbi che con il Congresso. In particolare nel mirino ci sono i suoi rapporti con l’ex consigliere alla sicurezza nazionale Michael Flynn e alcuni incontri e contatti con esponenti russi che lo vedrebbero coinvolto.

Russiagate, Comey: «Mosca ha interferito sul voto»

L’interesse dell’Fbi verso Kushner era emerso proprio nei giorni del G7 di Taormina, mettendo in un certo imbarazzo il presidente Trump che lasciò il summit senza fare la consueta conferenza stampa.

Mentre il genero era già rientrato a Washington senza partecipare all’ultima tappa del primo viaggio all’estero del presidente.

Kushner dovrà spiegare alla commissione intelligence del Senato americano i suoi contatti con funzionari russi che si sospetta avevano l’obiettivo di instaurare un canale di comunicazione riservato, diretto e segreto tra Donald Trump e Vladimir Putin.

Lo riportano alcune fonti del Congresso alla Cnn. In particolare, sotto i riflettori alcuni colloqui avuti con Sergei Gorkov, nominato da Putin presidente della Vnesheconombank, una banca di proprietà dello stato russo.

Sorgente: Russiagate, il Congresso sentirà il genero di Trump Jared Kushner | Il Mattino

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *