Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Roma, Campidoglio approva regolamento ambulanti: caos in Aula

Disco verde in Aula Giulio Cesare per il nuovo regolamento del commercio su area pubblica a Roma. Dopo la maratona notturna di martedì, terminata alle 7 del mattino, e le tensioni in Aula con l’opposizione e con gruppi di commercianti e ambulanti, la maggioranza M5S ha licenziato oggi il testo con 28 voti favorevoli e 10 voti contrari della minoranza. Al momento del voto in Aula era presenta anche la sindaca Virginia Raggi.All’approvazione è riesplosa la rabbia di alcuni tra commercianti e ambulanti che hanno accolto la notizia con un applauso ironico seguito da urla e insulti verso la maggioranza grillina. “Buffoni” e “fascisti” tra i cori urlati in Aula Giulio Cesare contro il M5S.Prima dell’inizio delle votazioni in Aula Giulio Cesare era esploso il caos: alcuni tra gli ambulanti e commercianti presenti tra il pubblico avevano interrotto più volte l’intervento del consigliere Coia costringendolo a interrompersi. “Buffone”, “fuori”, “dittatori”, “bugiardi”, alcune delle urla rivolte insieme a degli insulti alla maggioranza grillina e a Coia.IL NUOVO REGOLAMENTO – Nel nuovo regolamento “si introduce il limite del numero delle licenze per un medesimo soggetto giuridico anche nell’ambito della stessa famiglia anagrafica”, ha spiegato il consigliere M5S e presidente della commissione Commercio Andrea Coia, firmatario della delibera.”Un medesimo soggetto, infatti, non potrà essere titolare o possessore di più di 4 posteggi (2 nel settore alimentare e 2 nel settore non alimentare) nelle aree mercatali con un numero complessivo di posteggi inferiore o pari a cento, oppure 6 (3+3) nelle aree con più di 100 posteggi mentre nell’ambito della medesima famiglia anagrafica il numero delle concessioni non potrà essere superiore a 10 (5 nel settore alimentare e 5 nel settore non alimentare)”. “Si ripristina il decoro nella Capitale attraverso bandi finalizzati a preservare la qualità e fideiussioni a garanzia del pagamento delle sanzioni – ha aggiunto Coia – Fino ad oggi c’erano degli operatori che lavoravano con una residenza fittizia, la multa veniva inviata al finto domicilio e, di conseguenza, il sistema sanzionatorio non era efficace”. Inoltre con il nuovo regolamento, ha spiegato Coia, “si rilanciano i mercati, estendendo la possibilità di somministrazione fino al 10% e la possibilità di consumo sul posto dal 10 al 60% a scelta dei municipi”.Quanto alle autorizzazioni cosiddette anomale “decadono secondo quanto previsto dalla legge. Se giudicate legittime verranno trasformate in altrettanti posteggi fissi da identificare con una conferenza di servizi entro 90 giorni”.

Sorgente: Roma, Campidoglio approva regolamento ambulanti: caos in Aula

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *