Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Piazza Vittorio si fa in quattro per proteggere il pubblico – lastampa.it/torino

lastampa.it/torino – Piazza Vittorio si fa in quattro per proteggere il pubblico nel giorno di San Giovanni. Ieri il tavolo tecnico sulla festa tra Comune, questura e prefettura –  federico genta andrea rossi

torino -Saranno 46-48 mila al massimo gli spettatori che potranno assistere ai fuochi di San Giovanni da piazza Vittorio. Questo per lasciare spazio ai corridoi di sicurezza che delimiteranno le quattro aree destinate al pubblico per la serata del 24 giugno.

 La riunione di ieri mattina del tavolo tecnico cui siedono i rappresentanti di Prefettura, Questura e Comune ha dato ulteriore forma al piano operativo sulla base delle disposizioni arrivate dalle forze dell’ordine.
Impegnate a difendere la festa patronale da attacchi esterni, ma anche chiamate a fare il massimo perché, dall’interno, non possano ripetersi quelle ondate di panico che hanno funestato la finale di Champions in piazza San Carlo.

VIA I DEHORS, 11 VARCHI

Tutti i dehors dei locali di piazza Vittorio e del primo tratto di via Po, dovranno essere rimossi. Un presidio di intervento delle forze dell’ordine, dei vigili, di Gtt e Amiat sarà posizionato, in piazza, accanto a via Giulia di Barolo, davanti al Caffè Elena.

Sul lato opposto, invece, sarà allestito il presidio sanitario. L’area riservata ai taxi sarà in via Po, nel tratto che va da via delle Rosine a via San Massimo.

ALESSANDRO MONDO

Poi, tutta l’attenzione sarà riservata ai varchi. Che saranno undici, disposti attorno a tutta piazza Vittorio, e presidiati con un impiego di forze senza precedenti.

A vigilare su ciascuna «porta» ci saranno quattro steward arruolati affidandosi ad una società privata, muniti di metal detector e incaricati anche di tenere il conto degli ingressi ai settori. Un modello che replica quello già applicato per gli eventi in piazza San Marco.

Al loro fianco i volontari della Protezione Civile, che non avranno compiti di controllo ma soltanto di supporto, e un numero variabile, a seconda delle esigenze, di agenti di polizia: minimo tre, massimo sei per ciascun varco.

LEGGI ANCHE: Sicurezza nei grandi eventi, ecco tutti i divieti  

STRADE E PONTI

Il piano viabilità scatterà alle 18. Corso San Maurizio sarà chiuso al traffico dal Po fino ai Giardini Reali, all’incrocio con via Rossini. Non saranno percorribili via Vanchiglia, via Bava e via Po. Chiuso anche corso Vittorio Emanuele, da corso Massimo D’Azeglio a corso Fiume, corso Moncalieri dalla Gran Madre a corso Fiume, e corso Casale fino a corso Gabetti.

Anche via Villa della Regina non sarà percorribile, dalla Chiesa della Gran Madre fino al piazzale dove confluiscono i corsi Giovanni Lanza e Quintino Sella.

La Corte dei Conti ipotizza il pre dissesto del Comune di Torino

L’accusa di Fassino: “La sindaca Appendino scarica sempre la responsabilità sugli altri”

I ponti Vittorio Emanuele e Umberto I saranno interdetti al pubblico, così come i Murazzi: tutto il lato Sud, il lato Nord fino a corso San Maurizio.

Sarà poi la commissione fuochi a a indicare l’area di rispetto per il pubblico che assisterà allo spettacolo dalla collina. Ma, in questo caso, non sono previsti vincoli numerici.

I PARCHEGGI

Attenzione: la chiusura momentanea del parcheggio sotterraneo di piazza Vittorio Veneto scatterà diverse ore prima. Sabato 24 l’uscita sarà consentita fino alle 14, ma gli ingressi saranno chiusi già dalle 10 e fino a mezzanotte.

Per le auto sarà impossibile percorrere le rampe, visto che saranno impiegati gli stessi «betafence»: sono gli stessi blocchi di cemento armato già adottati per proteggere il Salone dell’Auto, al parco del Valentino.

LEGGI ANCHE: Stretta sulla movida, dalle 20 stop all’alcol  

GLI AMBULANTI

Decisamente più defilati, anche se confermati ma a patto che siano tutti autorizzati, i «paninari». Saranno 56, disposti lungo corso Cairoli. Confermato il divieto di vendita e l’ingresso in piazza di lattine e bottiglie di vetro, indipendentemente dal contenuto alcolico. La sindaca nei prossimi giorni firmerà un’ordinanza ad hoc.

Sorgente: Piazza Vittorio si fa in quattro per proteggere il pubblico – La Stampa

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *