Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Nostalgie canaglia – m@cwalt – un colpo di remo

uncolpodiremo – Nostalgie canaglia – di m@cwalt

Sempre più forte una Italia che ama la destra. I soprusi, il bavaglio alla democrazia… Queste son cose che la maggioranza degli Italiani accetta e ha imparato a compatire anche gli interessi di miliardari, major, impresari, ruba-cassa, imprenditori bancarottieri che vengono “compresi” e giustificati. Non c’è più una vera indignazione ne’ una ricerca di giustizia sociale.

La libertà di Stampa?? Ce ne è anche troppa si sente dire. Si sta male e la colpa è sempre di quelli che stanno peggio, migranti, stranieri, con aggiunta di scioperi e occupazioni. Questo Paese è diventato il ben godi di fascisti, industriali delocalizzatori, politici inquisiti e revisionismo storico…la cosa più importante è se stessi e la propria fede calcistica e religiosa.

La rivoluzione?? una idea del passato qui non si riesce neanche con le Riforme figuriamoci se si comprende uno stravolgimento culturale, anzi una rivoluzione culturale, la quale nella memoria è ridicolizzata e condannata come quella cinese. Si è così instaurato una fatalità perniciosa che travalica paesi, confini e disposizioni politico-giudiziarie.

Ci va bene quasi tutto basta che non costi fatica e denari. Lo scoperchiamento degli abusi e ladronerie del 1992 è fenomeno dimenticato come Di Pietro e le sue turbinanti voltafaccia e dispersioni politiche. Quasi si applaudono quei politici a cui una volta come a Craxi furono gettate in faccia monete spicciole per berlina e dileggio.

Lasciateci dormire in pace e nn rompet le ball, si sente sempre più spesso urlare nelle notti televisive strizza-cervello. E allora chi siamo noi che ancora vorremmo cambiare questa organizzazione statuale. Siamo figli di una utopia e bisogna anche stare attenti a non dirlo troppo forte sennò te le danno…anche!

Purtorppo per noi stiamo tornando all’indifferenza fascista, alla violenza xenofoba al campanilismo stra-paesano, all’ignavia municipalizzata che fa notizia breve, casella quotidiana dell’ indifferente. Ditelo e ditelo in fretta così che possa venir dimenticato allo stesso modo, di fretta, così da poter ricominciare. Capita ai politici, ai ruba-mazzo, ai pedofili, agli abusi, alla violenza degli stalker d’entrambi i sessi.

Il popolo che ascolta non è più sintonizzato, magari è in rete ma non per apprendere ma per scaricare Netfix e film vietati, programmi criptati, joint-web a costo zero. La politica è noiosa e il convolgimento è un’aspetto datato.

Risultati immagini per Nostalgie canaglia

Le case del popolo sono solamente imprese private, non c’è più alcuna attenzione di crescita e progresso. Poi ci si mette anche un PD che è senza progetto, non ne ha neanche uno per soluzionare 10.000 migranti al giorno che sbarcano nel ns Paese credendo di trovare una nazione evoluta e accogliente.

La sinistra sembra scomparsa anche perchè non fa bene alla salute dirsi di sinistra. Andiamo bene solo quando c’è da morire per riconquistare i Diritti civili e umani, prima di questo estremo essere di sinistra, appartenere a quel popolo è come apparire datato, polvere storica da festeggiare in una data, ma comunque ormai obsoleto, superato dall’egoismo nazionale che vive solamente di silenzi, telefonino e urla di stadio.

Per ciò si percepiscono rinascite e nostalgie del passato, sia clericale, piazza e chiesa esaurite, sia nazional-popolare e rivendicazione qualunquista che si fa unione col ricordo di adunate e parate in camicia nera, treni in orario e una perfezione amministrativa, di quartiere, di isolato, di condominio che era controllo e ginnastica. Tessera del partito e colonia al mare per i bimbi, pannolini per le puerpere, e pacchi dono per l’iscritto.

Appare ancora oggi come un regalo ricevuto, nessuno vede più l’abolizione dei Diritti civili che stavano dietro a quelle “Befane”, a quelle adunate. Semmai c’è il ricordo forte di una giovinezza…giovinezza, perduta. Per chi tutto questo ricorda, per i più è una lapide nei cimiteri d’Europa.

m@cwalt

Sorgente: Nostalgie canaglia – m@cwalt – un colpo di remo

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv