Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Liberalizzazioni. Ecco come cambierà la concorrenza – corriere.it

corriere.it -Lliberalizzazioni. Ecco come cambierà la concorrenza . Il disegno di legge al quarto passaggio tra Camera e Senato. Introdotte le regole per la pubblicità occulta dei vip sui social network  di Francesco Di Frischia

Nuove regole per il mercato energetico, i professionisti (avvocati e notai), le farmacie, le assicurazioni e il telemarketing

Con 218 sì, 124 no e 36 astenuti il disegno di legge sulla concorrenza viene approvato dalla Camera. Ma ora il provvedimento è atteso per un nuovo passaggio in Senato, per il via libera alle ultime modifiche al testo. Si tratta del quarto passaggio tra Montecitorio e Palazzo Madama. Tra le principali novità introdotte nel ddl ci sono quelle su professionisti, mercato energetico, assicurazioni, distributori di benzina, telemarketing, odontoiatri e web influencer.

Su quest’ultimo argomento potrebbero arrivare nuove regole per la pubblicità promossa in modo occulto dagli utenti dei social con maggior numero di follower: a promuovere l’ordine del giorno approvato alla Camera è stato Sergio Boccadutri, deputato del Pd. Il documento impegna il governo a intervenire a livello legislativo «affinché l’attività dei web influencer sia regolata, permettendo ai consumatori di identificare in modo univoco quali interventi realizzati all’interno della rete Internet costituiscano sponsorizzazione».

Una richiesta, che ha ricevuto il parere favorevole dell’esecutivo, e che permette così di regolamentare i post su Facebook, Instagram o Twitter dei volti noti di cinema, moda, sport o spettacolo che si prestano alla sponsorizzazione di marchi più o meno famosi.

Soddisfatto il capogruppo dei deputati Pd, Ettore Rosato: «Servizi a tariffe più basse, maggiore trasparenza del mercato e più tutele per i consumatori. Con questi obiettivi abbiamo approvato oggi alla Camera la legge sulla concorrenza, che passa ora al Senato per un ultimo e rapido passaggio.

Sono molte le innovazioni e novità per i cittadini e le imprese». Pensieri condivisi dal deputato Gianluca Benamati (Pd): la legge «è stata migliorata in alcuni punti a favore dei cittadini. Le modifiche sono molto limitate per consentire un veloce passaggio al Senato. La volontà di una rapida approvazione c’è, come ha espresso il Governo».

Di parere opposto il sen. D’Ambrosio Lettieri (Direzione Italia): «Non solo siamo di fronte all’ennesima occasione mancata, ma ad un provvedimento infarcito di ambiguità e contraddizioni, che non farà bene alla comunità, né allo sviluppo economico del Paese, ma anzi strizza l’occhio ai potentati economici e alle vere lobby e punisce gli interessi e le legittime aspettative dei cittadini».

Rc auto, sconti e scatola nera per gli automobilisti «virtuosi»

Sconti per chi installa la scatola nera e per gli automobilisti i «virtuosi» che non causano incidenti da 4 anni e vivono nelle province a più alto tasso di incidenti stradali. Entro un anno dall’entrata in vigore della norma, il governo è delegato ad adottare un decreto sull’obbligo di installazione della scatola nera.

Per il risarcimento danni non patrimoniali da sinistri stradali la legge prevede che si userà la tabella unica del Tribunale di Milano. Il rinovo tacito stabilito nelle legge non riguarda l’Rc auto, ma le altre polizze.

 Farmacie, tetto del 20% alle società su base regionale

È stato introdotto nella nuova norma un tetto alle società di capitali che potranno controllare le farmacie, ma non potranno acquistare più del 20% di farmacie su base regionale. I titolari potranno prestare servizio in orari e periodi aggiuntivi rispetto a quelli obbligatori previa comunicazione all’autorità sanitaria competente (alla Asl di zona) e alla clientela. Inoltre i farmaci di fascia C continueranno a essere venduti solo in farmacia.

Energia, il mercato tutelato finisce il 1° luglio 2019

La fine del mercato tutelato di energia elettrica e gas è fissata per il 1° luglio 2019. C’è la possibilità di rateizzare le maxi bollette per ritardi o disguidi dovuti al fornitore. Inoltre viene eliminata la possibilità di mettere all’asta la fornitura di energia elettrica per quegli utenti che non avranno optato per un operatore alla scadenza del regime di mercato tutelato. Il monopolio di Poste sull’invio di multe e notifiche finisce a settembre 2017.

Norma «Booking»: hotel on line a prezzi variabili

La norma ribattezzata «Booking» vieta il «parity rate». Questo significa che gli albergatori potranno praticare prezzi e condizioni migliori rispetto a quelli offerti da intermediari terzi, anche online, cioè dalle tariffe proposte per prenotare una stanza negli hotel da una a cinque stelle dalle piattaforme digitali come appunto Booking. Analoghi provvedimenti sono già stati presi in Francia e Germania dove sono state cancellate le clausole di parity rate.

 Tv e telefonia, più informazioni sui costi di recesso del contratto

I clienti dovranno essere informati in partenza di quali spese dovranno affrontare in caso di cambio operatore per il telefono o l’abbonamento alla televisione. Cambiare operatore e annullare un contratto (con il recesso) sono operazioni che il consumatore potrà fare anche per via telematica. Il contratto non potrà essere superiore ai 24 mesi. Sono state semplificate le procedure di migrazione tra gli operatori di telefonia mobile.

Nuove regole per i notai e gli avvocati

L’esercizio della professione forense in forma societaria è consentito a società di persone, a società di capitali o a società cooperative iscritte in un’apposita sezione speciale dell’albo tenuto dall’ordine territoriale nella cui circoscrizione ha sede la stessa società. Inoltre il numero dei notai sale a uno ogni 5 mila abitanti (oggi sono uno ogni 7 mila abitanti). Il registro delle successioni sarà tenuto dal Consiglio nazionale del notariato.

Sorgente: Corriere della Sera liberalizzazioni. Ecco come cambierà la concorrenza .

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.