Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Legge elettorale. ‘Patto a 4’ battuto. Fiano: legge è morta. Fico: irresponsabile cadere su Trentino – Rai News

08 giugno 2017La legge elettorale torna in Commissione alla Camera. Lo ha deciso l’Aula di Montecitorio accogliendo, con un voto, la richiesta in tal senso avanzata dal Partito democratico.Preoccupazione del Colle per lo stallo nel dialogoE si apprende che al Quirinale c’è “preoccupazione” per la situazione venutasi a creare tra le forze politiche rispetto al dialogo avviato su una legge elettorale condivisa. Il presidente della repubblica, Sergio Mattarella, ha seguito – siè appreso – con molta attenzione l’attività parlamentare odierna. Rosato e Brunetta per il rinvio in CommissioneEra stato il capogruppo Pd Ettore Rosato a richiedere di tornare a discutere in Commissione Affari costituzionali e Renato Brunetta di Forza Italia si era detto subito favorevole al rinvio della legge in commissione. “Chiedo che la legge elettorale torni in commissione, ma per ricominciare”, aveva detto il capogruppo Fi alla Camera, evidenziando che “non sarebbe dignitoso un decreto che metta insieme due ‘consultelli'”. Brunetta ha rilanciato la richiesta di un accordo “ampiamente condiviso” come auspicato dal Presidente Mattarella. Si terrà martedì 13 giugno ad ora di pranzo il voto finale sulla legge elettorale. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo di Montecitorio. Le dichiarazioni di voto avranno inizio alle 10:30 e saranno trasmesse in diretta tv.I numeri del voto sul rinvioL’Aula della Camera ha approvato, con 187 voti di differenza, la richiesta del Pd di rinviare la riforma della legge elettorale in commissione. Con il via libera dell’Aula il testo del ‘Fianum’ ritorna quindi all’esame della commissione Affari costituzionali di Montecitorio.Guerini: Condizioni per riforma finite, ci sono sentenze ConsultaAdesso si procederà con un decreto per armonizzare le leggi e andare al voto? “Le condizioni per fare una nuova legge elettorale non ci sono più. Ci sono le sentenze della Corte costituzionale, non sta a me individuare gli strumenti”. Lo ha detto Lorenzo Guerini coordinatore della segreteria Pd lasciando il Nazareno.Legge elettorale, Pd: dopo amministrative decideremo”M5s ha dimostrato un’inaffidabilità patologica. Ora affrontiamo le amministrative e la prossima settimana decideremo che cosa fare”. Così il portavoce del Pd Matteo Richetti al termine della segreteria Pd.Di Maio: ora urne, impensabile riprovare a fare legge elettorale”Adesso si deve andare votare e basta, io non perderei altro tempo”. Luigi Di Maio (M5s) non lascia spiragli a un nuovo accordo sulla legge elettorale, commentando con i cronisti il rinvio del provvedimento in commissione. “Noi – rivendica il vicepresidente della Camera – abbiamo accolto tutti gli appelli del presidente della Repubblica, ma adesso si può andare a votare con le leggi che ci sono. Io ci ho provato in testa e in coda alla legislatura a fare la legge elettorale, adesso non si può pensare di ricominciare”. “La verità – conclude Di Maio – è che la legislatura è iniziata male con i cento tiratori scelti del Pd ed è finita con oltre cento tiratori scelti del Pd”.Berlusconi: avanti riforma o responsabilità Renzi”La legge in votazione alla Camera è una soluzione di responsabile equilibrio che tiene conto del fatto che le leggi sulle regole devono ottenere la massima condivisione possibile. L’incidente di oggi in Aula, su un emendamento non condiviso dal quale Forza Italia ha preso immediatamente le distanze, non è una buona ragione per accantonare uno sforzo generoso sul quale avevamo trovato una convergenza con il Partito Democratico, con i Cinquestelle e con la Lega”. Lo scrive in una nota il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi. Per l’ex premier “sta ora alle forze politiche dalle quali quell’accordo era nato, prima di tutto il Pd, continuare sulla sola strada che consente elezioni rapide con una legge elettorale adeguata. Se il partito di Renzi non lo facesse, prendendo a pretesto un incidente d’aula, si assumerebbe una grave responsabilità. Mi auguro che il senso di responsabilità verso gli italiani prevalga anche nel M5s che, se davvero è interessato ad andare presto al voto, e non agisce solo strumentalmente, dovrebbe favorire la rapida approvazione di una legge ampiamente condivisa”.Il video di Beppe GrilloBeppe Grillo dedica un ironico video messaggio al Pd e respinge le accuse di essere venuto meno al ‘patto dei 4’ sulla legge elettorale, seppellito in Aula a Montecitorio dal voto a scrutinio segreto sull’emendamento relativo al Trentino Alto Adige. “Siate sinceri dite il perché – dice Grillo – ci sfugge questa cosa. Se ce lo dite ci ritiriamo e vi fate una leggina con lo psico-nano e con Dudù, una bella legge democratica con i vostri belli e franchi tiratori. Ditecelo e noi ci ritiriamo… Fatevela voi questa legge qua”. L’emendamento sul Trentino Alto AdigeSono tornati in azione i franchi tiratori sulla legge elettorale. L’aula della Camera ha approvato l’emendamento sul sistema elettorale in Trentino Alto Adige presentato da Micaela Biancofiore sul quale il r

Sorgente: Legge elettorale. ‘Patto a 4’ battuto. Fiano: legge è morta. Fico: irresponsabile cadere su Trentino – Rai News

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *