Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

il manifesto del 22.06.2017 e i primi articoli online

Più di dieci ore di lavoro al giorno per pochi euro e tanti insulti sessiti. La procura di Brindisi svela lo sfruttamento nei campi pugliesi dopo la denuncia delle braccianti. Tre arresti e otto indagati tra imprenditori e caporali. Truffata anche l’Inps. Due giorni fa un altro blitz

POLITICA

Raggi festeggia le promesse mancate

Giuliano Santoro

La sindaca rivendica quanto fatto nei primi 12 mesi alla guida del comune di Roma. Ma la «rivoluzione» annunciata può attendere. La sindaca insiste: moratoria sui richiedenti asilo. La protesta dei movimenti

ECONOMIA

Migliora la redistribuzione, ma non per i giovani

red. eco.

Gli 80 euro e la quattordicesima per i pensionati hanno accorciato la forbice tra ricchi e poveri, ma favorendo soprattutto gli anziani. Per il Pd è un successo delle politiche renziane, critiche da Cinquestelle, Cgil e Codacons

Banche, offerta Intesa-San Paolo per uno spezzatino veneto

Riccardo Chiari

Il gruppo disponibile a rilevare per un euro le good bank di Popolare Vicenza e Veneto Banca. Si replica il contestatissimo modello adottato per Banca Etruria, CariChieti & co. e la crisi si avvita potrebbe rischiare anche la clientela «di sportello»

ITALIA

Piazza della Loggia, dopo la sentenza Tramonte arrestato in Portogallo

Luca Fazio

L’ex informatore dei servizi segreti, condannato all’ergastolo dalla Cassazione per la strage di Brescia insieme a Carlo Maria Maggi, ieri è stato intercettato a Fatima dagli agenti portoghesi su segnalazione dei carabinieri del Ros. Devoto di Maria, stava facendo un suo “percorso spirituale”. Oggi a Brescia, alla presenza delle istituzioni locali e dei sindacati, si terrà un evento pubblico a 43 anni dalla strage fascista organizzata con la complicità di apparati deviati dello Stato

REGNO UNITO

Il programma May in due anni. Tono dimesso, solo Brexit

Leonardo Clausi

Dal Queen’s speach, il discorso che apre il parlamento, scompaiono la riforma della scuola, i tagli agli anziani e la visita di Trump. In aula la premier fa mea culpa per le vittime di Grenfell: «C’è stato un fallimento dello Stato, a livello sia nazionale sia locale, del quale come primo ministro io chiedo scusa»

FRANCIA

Nuovo governo: il dosaggio Macron riconfermato

Anna Maria Merlo

Il governo Edouard Philippe II ripropone la ricetta: destra, sinistra, En Marche, società civile. Il MoDem resta, anche se si sono dimessi i pezzi grossi (Bayrou, de Sarnez, dopo Goulard) a causa dell’inchiesta preliminare in corso sul sospetto di impieghi fittizi. Riconfermati i principali ministri, alla Giustizia una giurista, Nicole Belloubet (ex Ps) sostituisce Bayrou. La destra Lr si spacca e avrà due gruppi: gli oppositori e i “costruttori”, pronti ad appoggiare il governo caso per caso. Due gruppi anche alla sinistra della sinistra: il Pcf fa gruppo a parte, senza France Insoumise

EUROPA

Migranti, l’Italia cerca ascolto in Europa

Carlo Lania

Gentiloni: non possiamo continuare a cavarcela da soli. Ieri una conferenza internazionale, oggi il vertice dei capo di stato e di governo dove Roma proporrà di sbarcare anche in altri paesi le persone salvate nel canale di Sicilia

EUROPA

Torna la paura a Bruxelles. Tagli ai servizi anti-radicalismo

Gabriele Annicchiarico

Secondo la polizia belga alla stazione centrale «si è evitato il peggio». Un uomo di 36 anni avrebbe tentato di attivare un ordigno, prima di essere «neutralizzato» dai militari. Non ci sono vittime o feriti. La tensione resta alta, in vista del Consiglio europeo di oggi. Intanto incombono i tagli ai servizi di prevenzione al radicalismo jihadista

GAZA AL BUIO

Gaza, l’«uomo forte» Dahlan corre in aiuto degli ex nemici di Hamas

Michele Giorgio

Clasmoroso accordo con l’Egitto: mano dura con i jihadisti in cambio di gasolio per la Striscia. Aggirate le pressioni di Anp, Israele e Arabia saudita. Clasmoroso accordo con l’Egitto: mano dura con i jihadisti in cambio di gasolio per la Striscia. Aggirate le pressioni di Anp, Israele e Arabia saudita. Il movimento islamico ringrazia, Abu Mazen no

CULTURA

L’inconscio collettivo in un campo minato

Roberto Finelli

«La voce minima. Trauma e memoria storica» del filosofo Mario Pezzella. La rimozione dei genocidi del Novecento alimenta fittizie ipotesi riconciliative tra vincitori e vinti. L’orrore scaturito da atti di violenza condiziona le vite di vittime, carnefici e dei loro eredi

SINISTRA

Il rischio di cui Pisapia non si accorge

Piero Bevilacqua

L’iniziativa al Brancaccio è stata un primo passo molto positivo. La sinistra deve unificarsi in un unico organismo. Non solo in Parlamento ma soprattutto nella società

Sorgente: il manifesto del 22.06.2017 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *