Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

il manifesto del 09.06.2017 e i primi articoli online

Theresa May fallisce il blitz elettorale per la Brexit. Gran Bretagna spaccata e ingovernabile. Secondo i primi exit poll i conservatori perdono la maggioranza assoluta con soli 314 seggi. Jeremy Corbyn porta il Labour a 266 seggi, guadagnandone 34 . Scompare l’estrema destra dell’Ukip. Il Financial Times: «Disastro May». Crolla la sterlina sui mercati asiatici

Politica

«Balcanizzazione» politica nelle urne venete

Ernesto Milanesi

A Padova una «santa alleanza» per fermare la Lega e a Verona l’ex leghista Tosi punta tutto sulla fidanzata, Patrizia Bisinella. Mentre a Belluno la sfida è tra il Pd ortodosso e tre liste dell’”eretico” Massaro

Tra Pd e M5S è lite anche sullo stadio della Roma

Gilda Maussier

Passa in commissione Sport la delibera di giunta sulla pubblica utilità dell’opera. I consiglieri dem si astengono. E poi convocano una conferenza stampa per attaccare il provvedimento

Gran Bretagna

Voto blindato ma la Gran Bretagna affolla i seggi

Leonardo Clausi

Polizia dispiegata in tutte le circoscrizioni del paese. Si è votato ovunque: scuole, pub e palestre: lunghe file per scegliere i 650 deputati della Camera dei Comuni. Nelle ultime 24 ore si sono registrati 600mila nuovi elettori

Commenti

L’invisibile «teorema Corbyn»

Guido Moltedo

Dopo l’attentato a Manchester, Jeremy Corbyn osservava un nesso tra le forme estreme di radicalizzazione islamica in Europa e le guerre mediorientali a cui partecipa l’Occidente da decenni. Le reazioni sono state tra la compassione e la derisione

Cultura

Racconti da salotto sull’Ottobre sovietico

Andrea Colombo

Alcune proposte editoriali a cento anni dalla Rivoluzione russa. «La tragedia di un popolo» di Orlando Figes (Mondadori) e «Lenin» di Victor Sebestyen (Rizzoli). Riproposta da Bollati Boringhieri «Lenin a Stalin. 1917-1937 Cronaca di una rivoluzione tradita» di Victor Serge. Ritanna Armeni invece racconta la relazione amorosa di Lenin con Inessa Armand.

Il paesaggio sonoro del Mare Nostrum a Kassel

Valentina Sansone

Dopo la prima tappa di Atene, si apre il 10 «documenta14» in Germania, con le polemiche dei rifugiati che si sentono mercificati dal mondo dell’arte e i rumori dei pescherecci siciliani registrati da Michele Ciacciofera

Dominique Cabrera, vertigine sulla scogliera di Marsiglia

Silvana Silvestri

Con un passato da documentarista, la regista francese sarà nelle sale il 15 giugno con «Corniche Kennedy». «Lavoro con giovani attori non professionisti, li ho visti che si tuffavano e li ho fotografati. Quando li ho incontrati ho modellato la sceneggiatura sulle loro vite»

Il caravanserraglio del Primavera Sound

Valerio Corzani

Oltre 200 mila presenza anche per la ventisettesima edizione della grande kermesse catalana. Un percorso variegato di stili con omaggi a icone come Annette Peacock e Elza Soares

L’Ultima

Karalò, il taglia e cuci ribelle

Martina Di Pirro

Mutualismo 2.0. Dall’incontro tra i richiedenti asilo africani e gli attivisti di Communia a Roma nasce Karalò, la sartoria migrante che ricuce i legami e crea una nuova società

Sorgente: il manifesto del 09.06.2017 – il manifesto

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *