Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Germania – Addio a Helmut Kohl, il padre della riunificazione tedesca | l’Unità TV

unita.tv – Addio a Helmut Kohl, il padre della riunificazione tedesca. Ha guidato la Germania attraverso la difficile fase della caduta del muro e della riunificazione fra le due parti del paese

Un leader che guardava al dopodomani

Abbiamo perso un gigante dell’Europa unita – di Romano Prodi

Si è spento stamattina nella sua casa di di Ludwigshafen, sua città natale, a 87 anni Helmut Kohl, l’ex cancelliere tedesco artefice della riunificazione della Germania e tra gli architetti dell’integrazione europea. Ne ha dato notizia la Bild.

khol3 Era nato il 3 aprile del 1930 da una famiglia cattolica e conservatrice ed entrato a 18 anni nella Cdu.

È stato Cancelliere della Germania dall’ottobre 1982 al 27 ottobre 1998, mantenendo l’incarico anche dopo l’unificazione delle due Germanie.

E’ stato il cancelliere più longevo della storia tedesca dopo Otto von Bismarck e nello stesso tempo leader incontrastato del suo partito, l’Unione Cristiano-Democratica (CDU), dal 1973 al 1998. Nel 2000 fu costretto ad abbandonare la presidenza onoraria del Cdu per lo scandalo sulla gestione dei fondi neri del partito.

Poco dopo un altro dolore nella vita dell’ex cancelliere, il suicidio della moglie Hannelore, che si tolse la vita probabilmente per le sofferenze legate alla malattia, che non le consentiva di uscire di casa ed esporsi al sole. Era stato operato al cuore nel 2012, alle anche e all’intestino nel 2015. Da tempo era costretto sulla sedia a rotelle.

È sotto la sua cancelleria che, il 3 ottobre nel 1990, è avvenuta la riunificazione fra la Germania dell’ovest e la ex Ddr.

video – 3 ottobre 1990 la caduta del Muro di Berlino

“Onore alla memoria del cancelliere Kohl. Italia lo ricorda protagonista della riunificazione tedesca e della caduta del Muro europeo”, scrive su twitter il presidente del consiglio, Paolo Gentiloni.

Paolo Gentiloni @PaoloGentiloni

Onore alla memoria del cancelliere Italia lo ricorda protagonista della riunificazione tedesca e della caduta del Muro europeo

Commosso il ricordo di  Jean-Claude Juncker, presidente della Commissione europea: “La notizia della morte dell’ex cancelliere federale e amico mio Helmut Kohl mi colpisce profondamente. Mancherà perché e stato un vero amico ed alleato per me e per l’Europa. Mi ha condotto personalmente su tutte le vie dell’Europa.

Senza Kohl non esisterebbe l’euro” , osserva Juncker che dice ancora: “aveva capito sin dall’inizio quale importanza politica ed economica, quale valore inestimabile e fascino avesse una moneta unica per il nostro continente.

Per lui e per il suo grande compagno Francois Mitterand l’Europa è sempre stata un progetto di pace”.

“Helmut Kohl merita gratitudine di chi crede nell’Europa”, scrive su Twitter la seconda carica dello Stato italiano Laura Boldrini, “ha saputo abbattere uno storico muro, una lezione da non dimenticare”.

laura boldrini @lauraboldrini

Helmut merita gratitudine di chi crede nell’ Ha saputo abbattere uno storico muro, una lezione da non dimenticare

Dalla Germania il primo a commentare è stato il ministro degli Esteri tedesco Sigmar Gabriel: “E’ stato un grande uomo di Stato, un grande politico tedesco e soprattutto un grande europeo, che molto ha fatto non solo per la riunificazione della Germania, ma anche per l’unificazione dell’Europa. Questa è una grande eredità”, ha aggiunto definendo l’ex cancelliere un “grande tedesco”.

La cancelliera tedesca Angela Merkel ha voluto ricordare il suo mentore con queste parole: “Kohl mi ha cambiato la vita in maniera decisiva.

E’ stato l’architetto della riunificazione tedesca e dell’amicizia franco-tedesca: con la sua scomparsa perdiamo un grandissimo europeo”.

“Siamo a lutto. Rip Helmut Kohl”, twitta invece il profilo della Cdu, il partito della cancelliera tedesca di cui Kohl è stato presidente per 25 anni dal 1973 al 1998.

Sorgente: Germania – Addio a Helmut Kohl, il padre della riunificazione tedesca | l’Unità TV

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *