Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Consip, è scontro in Senato. Il Pd vuole il ritiro delle mozioni ma si vota. Grasso non ammette quella di Mdp su Lotti

Maggioranza alla prova dei numeri a palazzo Madama

Maggioranza alla prova dei numeri a palazzo Madama, dove oggi a partire dalle 11 si discutono le mozioni legate al rinnovo dei vertici della Consip, conseguenza dell’inchiesta che ha investito la centrale acquisti della Pubblica Amministrazione.

All’avvio della seduta dell’aula del Senato il presidente del Senato dichiara “improponibile per estraneità all’oggetto della discussione” la mozione di Mdp che impegnava il governo a “valutare la sospensione delle deleghe al ministro per lo sport Lotti fino al chiarimento della vicenda che lo vede coinvolto”. Per lo stesso motivo Grasso dichiara improponibile l’odg presentato stamane a prima firma Martelli (m5s).

Ad avvio della seduta dell’aula del senato sulle mozioni sui vertici Consip, il presidente Grasso ha dato lettura della lettera inviata alla presidenza dal ministro dell’economia Padoan nella giornata di ieri.

Nella missiva si informa il senato che in data 17 giugno è arrivata al dicastero di via xx settembre la lettera dell’amministratore delegato Consip Luigi Marroni in cui si annunciano le dimissioni di due consiglieri per cui decade il Cda.

Dopo la lettura della lettera, il capogruppo pd Zanda ha preso la parola per chiedere che, alla luce della decadenza del Consiglio Consip, non si proceda con l’esame delle mozioni.

“Credo- spiega Zanda- che tutti i presentatori delle mozioni dovrebbero prendere atto che l’obiettivo richiesto” ossia l’azzeramento dei vertici Consip “è stato raggiunto”. Per Zanda sarebbe quindi più utile tenere il dibattito dopo il 27, data della riunione dell’assemblea Consip, attendendo la nomina dei nuovi vertici.

Di parere contrario al rinvio il presidente dei senatori di Forza Italia Paolo Romani: “Oggi – spiega – la richiesta di un non luogo a procedere, di un rinvio che probabilmente sarebbe un rinvio sine die sembrerebbe la volontà di azzerare un dibattito che anche grazie all’iniziativa parlamentare ha fatto dei passo avanti. Io credo che il modo migliore di portarlo avanti sia svolgere questo dibattito e arrivare a votare le mozione”.

Sorgente: Consip, è scontro in Senato. Il Pd vuole il ritiro delle mozioni ma si vota. Grasso non ammette quella di Mdp su Lotti

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv