Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Alla festa dell’Avis la consegna della cittadinanza onoraria a figli di genitori stranieri – gonews.it

Risultati immagini per figli di genitori stranieri

imago dal web

gonews.it – Alla festa dell’Avis la consegna della cittadinanza onoraria a figli di genitori stranieri

Venerdì 2 giugno 2017, Festa della Repubblica, 45 bambini nati in Italia da genitori stranieri ricevono dal Sindaco di Scandicci Sandro Fallani l’attestato di cittadinanza onoraria.
La cerimonia di consegna alle 17,30 in piazza Resistenza all’interno della terza edizione della festa dell’Associazione volontari italiani del sangue Avis Scandicci, intitolata Red, Ridi e dona.
La cerimonia di consegna degli attestati – iniziativa organizzata anche a seguito di un voto del Consiglio Comunale di 5 anni fa – si è tenuta anche nel 2012 e negli anni successivi: il primo anno la cittadinanza onoraria fu conferita a tutti i bambini e ai ragazzi tra i 6 e i 18 anni nati nel nostro paese da genitori immigrati, mentre nel 2017, così come accaduto nei quattro anni precedenti, la cittadinanza va ai bambini che hanno frequentato la prima elementare e ai ragazzi che hanno i requisiti e che si sono trasferiti a Scandicci negli ultimi dodici mesi.
La festa Red ha inizio alle 16 con il corteo dei bandierai di Cerreto Guidi, con partenza da piazza Togliatti, con arrivo alle 16,15 in piazza Resistenza.
Alle 16,45 intrattenimento per bambini e famiglie, alle 17,30 saluto delle autorità e premiazione delle gare sportive, dopodiché si terrà la cerimonia di consegna degli attestati; alle 19,30 Solopaca in concerto, alle 21 in concerto Angeli in Blue Jeans.
La festa Red è organizzata da Avis Scandicci con il patrocinio del Comune di Scandicci. Fonte: Comune di Scandicci – Ufficio Stampa Tutte le notizie di Scandicci

foto – Sandro Fallani 

Sorgente: Alla festa dell’Avis la consegna della cittadinanza onoraria a figli di genitori stranieri

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *