Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Accordo ‘storico’ Ue sulla difesa, stretta contro terrore – ANSA.it

BRUXELLES – “Mi congratulo che oggi tutti i capi di Stato sono d’accordo con la proposta della Commissione di creare un fondo per la difesa”. Lo ha detto il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker in conferenza stampa al termine della prima sessione di lavoro al vertice europeo. “Spendiamo metà del bilancio degli Stati uniti ma la nostra efficienza è il 15% – ha detto Juncker -. Bisogna migliorare la situazione ed è quello che abbiamo deciso di fare oggi. Quello che avevamo lanciato diventa una realtà”. I leader europei “hanno concordato di istituire le cooperazioni per la difesa: è un passo storico”, ha annunciato il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk, specificando che le cosiddette Pesco (cooperazione permanente strutturata) nella difesa europea “hanno l’ambizione di essere inclusive” per cui tutti gli stati membri sono invitati a partecipare e che “entro tre mesi” dovranno essere presentate le liste degli impegni per i progetti per le capacità militari e per la cooperazione “sul terreno”. I leader dei 28 hanno raggiunto a Bruxelles un accordo per approfondire gli sforzi contro i ‘foreign fighter’ e per cooperare più strettamente con le industrie online, ha detto ancora Tusk, secondo cui “il terrorismo resta una minaccia importante”. “Chiediamo ai media – ha aggiunto – di fare tutto il possibile per sviluppare strumenti per individuare e rimuovere automaticamente i contenuti” legati al jihadismo. Il premier Paolo Gentiloni, entrando al pre-vertice del Pse, prima del Consiglio europeo, aveva detto che sul dossier migranti “serve sia dal punto di vista economico che delle scelte politiche un impegno maggiore, bisogna riconoscere che la commissione e il presidente Jean-Claude Juncker sono consapevoli di questo impegno. Mi auguro che si traduca in un rifinanziamento dei fondi per l’Africa, di cui la commissione si farà promotrice”. In mattinata Gentiloni ha avuto un faccia a faccia ocn il presidente della commissione Ue Jean-Claude Juncker. L’Italia può “continuare a contare sulla solidarietà europea” sul fronte della crisi dei migranti, ha detto Juncker durante l’incontro bilaterale. Juncker e Gentiloni hanno riaffermato la loro “determinazione congiunta per attuare l’agenda europea sulla migrazione”. In particolare, i due hanno concordato, ha sottolineato un portavoce della Commissione, sulla “necessità per l’Ue e gli stati membri di accelerare la realizzazione delle azioni concordate nella Dichiarazione di Malta”, oltre ad “assicurare finanziamenti sufficienti per affrontare i flussi migratori dalla Libia”. Successivamente Gentiloni ha incontrato il premier libico al-Sarraj a Bruxelles. Il bilaterale ha fatto seguito a quello avuto con il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker, dove al centro c’è stata la questione migranti, tra cui l’aspetto delle risorse finanziarie per affrontare i flussi dalla Libia.

Sorgente: Accordo ‘storico’ Ue sulla difesa, stretta contro terrore – Altre news – ANSA Europa – ANSA.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *