Stoccolma, 19 maggio 2017 – La procura svedese ha archiviato le indagini sulle accuse di stupro nei confronti del fondatore di Wikileaks, Julian Assange. Il magistrato, si legge in una nota, “ha deciso di interrompere l’indagine”.

Da cinque anni Assange è rifugiato nell’ambasciata dell’Ecuador di Londra per sfuggire alla richiesta di estradizione da parte dei giudici di Stoccolma che, a suo avviso, avrebbe portato all’estradizione negli Stati Uniti per aver rivelato segreti militari e diplomatici di Washington.

La decisione della procura svedese arriva alla vigilia dell’udienza del tribunale che dovrà decidere sul mandato di cattura internazionale emesso a suo tempo dalla Svezia.

********************************************************************