Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Scritte e simboli ineggianti al fascismo…

Scritte e simboli inneggianti al fascismo sono stati tracciati sul monumento che celebra la Brigata Maiella all’interno del parco intestato alla formazione della Resistenza abruzzese a Bologna, all’angolo tra via Marx e viale Lenin (Quartiere Savena). Il Comune, che definisce quanto accaduto “un grave atto vandalico”, è intervenuto subito per ripulire il monumento e coprire le scritte, lavoro che sarà perfezionato nei prossimi giorni. L’amministrazione comunale “condanna con forza quanto accaduto ed esprime solidarietà all’Anpi per un episodio che ferisce la memoria di chi ha combattuto per la Liberazione”. Durissima condanna da parte dell’Anpi: “Siamo inorriditi, commenta la presidente Anna Cocchi, “per questi atti di violenza – li consideriamo tali – contro la storia, la memoria e le persone”.
Il monumento dedicato alla Brigata Maiella è formato da tre blocchi di pietra calcarea bianca, del peso complessivo di 183,5 quintali, provenienti direttamente dalle falde dell’omonimo massiccio dell’Appennino abruzzese. Il monumento è dedicato alla Brigata patrioti recante il nome della montagna che partecipò il 21 aprile 1945 alla liberazione di Bologna e si trova all’interno del giardino dedicato alla Brigata, decorata con Medaglia d’Oro al Valor Militare e i cui combattenti furono insigniti della cittadinanza onoraria. I tre macigni, incastrati tra loro, simboleggiano il profilo delle altrettante cime a loro volta riprodotte nel distintivo che era cucito, insieme alla striscia tricolore, sulle divise. Sul monumento è incisa la scritta: “Sulle strade della Brigata Maiella il lungo cammino per la libertà”

fonte : la Repubblica

Sorgente: Contro la disinformazione – Home

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *