Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Napoli: Manganelli e abusi stanotte in via mezzocannone – ex opg

stamattina ci siamo svegliati con la notizia di un abuso intollerabile, di un fatto grave. ieri notte un incredibile show della polizia a Via Mezzocannone: volanti, camionette, ragazzi manganellati, uno portato in caserma, la porta di un centro sociale sfondata… un episodio che dovrebbe mobilitare la sensibilità democratica di noi tutti, anche di quelli più lontani dal mondo dei centri sociali!i fatti ce li raccontano gli attivisti di Mezzocannone Occupato: erano nel loro centro sociale, con la porta aperta sul lato strada, a passare un po’ di musica e bere una birra in un normale sabato sera. quando all’improvviso – con il pretesto della musica “troppo alta” – si presentano all’ingresso molte volanti dei carabinieri. gli attivisti provano a interloquire, spiegando che questo blitz non ha senso, anche perché Via Mezzocannone è una via già animata di sera da bar e locali per i giovani, ma i carabinieri non hanno alcuna intenzione di abbassare i toni, solo di sfogare un po’ di rabbia contro chi vedono come “nemico”.provano a entrare nello spazio, a identificare persone, a portarsi qualche ragazzo. gli attivisti cercano di evitarlo. il risultato è una porta sfondata, aggressioni contro i ragazzi, il fermo, l’identificazione e denuncia di uno di loro (che stava riprendendo la scena con il cellulare e quindi doveva essere immediatamente bloccato) – portato in caserma e, nel viaggio, minacciato di percosse… in tutto questo, scompare anche la cassa con le sottoscrizioni volontarie della serata…a noi tutto quello che è successo ieri ci pare un’assurdità.in una città che ha seri problemi di camorra, in cui si traffica in armi e droga, in cui speculatori in giacca e cravatta corrompono e fanno affari sulla nostra pelle, il problema sono dei ventenni che il sabato sera stanno insieme a sentire la musica “a volume troppo alto”? il problema è reprimere dei giovani che cercano di animare i territori?non possiamo restare silenziosi e passivi di fronte questi avvenimenti. per cui esprimiamo tutta la nostra solidarietà ai militanti di Mezzocannone occupato e di Insurgencia. e invitiamo tutti a vigilare perché agli abusi delle forze dell’ordine, troppo frequenti in questo paese, venga messo un limite!

Sorgente: (3) Facebook

Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv