Usa sganciano in Afghanistan per la prima volta la più potente bomba non nucleare – Repubblica.it

13 Aprile 2017 0 Di luna_rossa

Il Pentagono: nel distretto di Achin, nella provincia di Nangarhar, per colpire i tunnel dell’Isis. Nella stessa zona lo scorso weekend un soldato Usa era era rimasto ucciso durante un’operazione contro i jihadisti

LE FORZE statunitensi hanno lanciato la più grande bomba non nucleare in Afghanistan. L’annuncio dal portavoce del Pentagono, Adam Stump: un MC-130 ha sganciato una Gbu-43 massive ordnance air blast bomb (moab), contenente 11 tonnellate di esplosivo, oggi intorno alle 19 ora locale, per colpire i tunnel dell’Isis e i miliziani nel distretto di Achin, nella provincia di Nangarhar, molto vicino al confine con il Pachistan. Nella stessa provincia, lo scorso weekend un soldato americano è rimasto ucciso durante un’operazione contro i jihadisti.

Definita informalmente la “madre di tutte le bombe” (moab anche come mother of all bombs), la bomba è stata sviluppata per gli Stati Uniti da Albert L. Weimorts nei laboratori di ricerca dell’aviazione militare statunitense. Il primo test avvenne l’11 marzo del 2003, quindi nel novembre dello stesso anno. A parte quella dei due ordigni testati, non si aveva notizia di altre esplosioni della Gbu-43, se non che era stata prodotta inaltri 15 esemplari per la Guerra

Sorgente: Usa sganciano in Afghanistan per la prima volta la più potente bomba non nucleare – Repubblica.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •