Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Pd, si alzano i toni in vista primarie. Orlando: “Renzi ostacola centrosinistra” – Politica – ANSA.it

i accendono i toni nel Pd in vista delle primarie del 30 aprile. Gli sfidanti di Matteo Renzi, Andrea Orlando e Michele Emiliano vanno all’attacco. “Renzi – dice Orlando a Palermo – con la sua ossessione di tornare a Palazzo Chigi, rischia di essere un ostacolo per la ricomposizione del centrosinistra. Questo è dato politico”. “Dobbiamo batterci perché il Pd non diventi il partito di una persona soltanto” ha aggiunto.”La campagna per le primarie – dice ancora Orlando – è sotto traccia e questo è un errore, se andranno a votare meno elettori dell’altra volta per il Pd è un segno negativo. Per attirare l’ attenzione potremmo fare più confronti tv ma per ora non è possibile per indisponibilità di Renzi”.Appoggiare Renzi se, in caso di vittoria alle primarie, volesse elezioni anticipate? “No, assolutamente no. Anzi il rischio è proprio questo: una vittoria di Renzi probabilmente ci spingerebbe ad elezioni anticipate. Insomma la vittoria di Renzi sarebbe negativa per molte ragioni, la principale è che ci farebbe perdere le elezioni, non so se le perderemmo con Berlusconi o con il Movimento Cinque Stelle ma Renzi non può vincere le elezioni, questo è il punto fondamentale”. Risponde così Michele Emiliano, presidente Regione Puglia e candidato alle primarie PD, nel corso di Mix24 di Giovanni Minoli su Radio 24.”Non c’è nessun aumento di Iva, né della benzina, né dello zucchero – ha scritto Matteo Renzi nell’e-news -. L’ultima volta che in Italia è aumentata l’Iva risale al primo ottobre 2013, un altro governo. Noi le tasse non le aumentiamo. E il governo Gentiloni ha scelto la stessa strategia. Anche per il futuro, a giudicare da quello che c’è scritto nel Def. Il Pd non è più il partito delle tasse, abbiamo davvero rottamato Dracula”. Poi ancora: “Ho deciso di chiudere la campagna a Bruxelles, andandoci come ultima tappa del mio tour Primarie venerdì 28 aprile. Il messaggio è chiaro. Secondo i populisti, l’Europa va distrutta. Secondo conservatori e i burocrati va tutto bene come è adesso. Noi diciamo “Europa sì, ma non così”. Io voglio guidare il Pd – che con noi è diventata la più grande forza politica europea – a cambiare l’Europa. E dunque l’Italia”. “Noi non parliamo male degli altri candidati, noi non facciamo polemiche: noi raccontiamo le nostre idee per il futuro dell’Italia e dell’Europa. Lo faremo nei prossimi giorni anche sulla scuola, sull’economia, sul sociale, sulla cultura”, ha scritto Renzi.Stasera alle 21 si riunisce la commissione nazionale del Pd dopo il ricorso di Emiliano per l’esclusione delle sue liste in Lombardia e Liguria.

Sorgente: Pd, si alzano i toni in vista primarie. Orlando: “Renzi ostacola centrosinistra” – Politica – ANSA.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv