Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Migranti: almeno 16 morti nel naufragio a Lesbo. Bufera per frasi M5S sulle Ong. Cei: “Accuse vergognose” – Mondo – ANSA.it

uova tragedia di migranti nel mar Egeo. Almeno 16 persone, tra cui 2 bambini, hanno perso la vita nel naufragio di un gommone, avvenuto la scorsa notte nelle acque tra Turchia e Grecia. Un bilancio pesantissimo che nelle prossime ore potrebbe ulteriormente aggravarsi, visto che a bordo c’erano circa 25 persone, secondo le testimonianze delle due sopravvissute tratte in salvo finora, tra cui una donna incinta. A lanciare l’allarme, nelle prime ore del mattino, è stata una nave greca che ha individuato alcuni cadaveri in mare.Intanto scoppia la polemica dopo dichiarazioni di Movimento Cinque Stelle sul ruolo delle Ong, frasi che hanno fatto intervenire non solo Medici senza Frontiere ma anche la Cei.”Vogliamo tutta la verità sul ruolo delle Ong nelle operazioni di salvataggio dei migranti nel Mar Mediterraneo. Non vogliamo fare di tutt’erba un fascio, vogliamo chiarezza e trasparenza, anche a tutela del lavoro di quelle Ong che da anni contribuiscono con sacrificio e dedizione a salvare vite umane nel Mediterraneo”, ha scritto in un post sul blog di Grillo l’eurodeputata M5S Laura Ferrara che aggiunge: “La Commissione europea deve rispondere all’interrogazione prioritaria che abbiamo presentato”.E su Facebook il vicepresidente della Camera M5S Luigi Di Maio torna sul tema: “Sul ruolo di alcune ONG nel Mediterraneo non chiedo di far luce solo io, non chiede di far luce solo il Movimento 5 Stelle, lo chiedono soprattutto un’inchiesta della magistratura di Catania e due rapporti dell’agenzia Frontex che conosciamo grazie al Financial Times. Chi reagisce chiudendosi a riccio o minacciando,

Sorgente: Migranti: almeno 16 morti nel naufragio a Lesbo. Bufera per frasi M5S sulle Ong. Cei: “Accuse vergognose” – Mondo – ANSA.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *