Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Il Papa: Don Milani non era un ribelle Era inquieto per amore dei ragazzi – CorriereFiorentino.it

corrierefiorentino.corriere.it – ilvideo .  Il Papa: Don Milani non era un ribelle. Era inquieto per amore dei ragazzi. Bergoglio parla del parroco di Barbiana nel messaggio inviato alla presentazione dell’opera omnia di Don Milani nei Meridiani Mondadori alla Fiera dell’editoria italiana a Milano. «Percorsi originali, talvolta, forse, troppo avanzati da capire nell’immediato» 

MILANO È la prima volta di una video recensione del Papa e l’onore è andato a don Lorenzo Milani, sacerdote caro a Bergoglio che già nel 2014, parlando al mondo della scuola, lo aveva citato sottolineando le parole del priore di Barbiana «imparare ad imparare è il segreto di un buon maestro».
La recensione è arrivata a Milano a «Tempo di Libri», in occasione della presentazione dell’opera omnia di Milani edita nei Meridiani di Mondadori, la cui edizione è stata coordinata dal vaticanista Alberto Melloni e che da lunedì 24 sarà in vendita.
«Ricordiamolo innamorato della Chiesa anche se ferito»

«L’inquietudine di don Lorenzo Milani non era frutto di ribellione ma di amore e di tenerezza per i suoi ragazzi, per quello che era il suo gregge, per il quale soffriva e combatteva, per donargli la dignità che, talvolta, veniva negata», ha sottolineato Papa Francesco.

Aggiungendo, dopo aver ricordato che «l’ombra delle croce si è allungata spesso nella sua vita» e le sue sofferenze, «mi piacerebbe che lo ricordassimo soprattutto come credente, innamorato della Chiesa anche se ferito, ed educatore appassionato con una visione della scuola che mi sembra risposta alla esigenza del cuore e dell’intelligenza dei nostri ragazzi e dei giovani».

Bergoglio non nasconde gli attriti

Papa Francesco ha esordito ricordando «tutti abbiamo letto le tante opere di questo sacerdote toscano, morto ad appena 44 anni, e ricordiamo con particolare affetto la sua `Lettera ad una professoressa´, scritta insieme con i suoi ragazzi della scuola di Barbiana» e affermato «come educatore ed insegnante egli ha indubbiamente praticato percorsi originali, talvolta, forse, troppo avanzati e, quindi, difficili da comprendere e da accogliere nell’immediato».

Bergoglio non ha nascosto nulla: «Si capisce che questo ha creato qualche attrito e qualche scintilla, come pure qualche incomprensione con le strutture ecclesiastiche e civili» e con una espressione a lui cara ha sintetizzato il suo amore e la sua attenzione verso don Lorenzo, come lo ha chiamato nel video messaggio: «La sua era un’inquietudine spirituale, alimentata dall’amore per Cristo, per il Vangelo, per la Chiesa, per la società e per la scuola che sognava sempre più come “un ospedale da campo” per soccorrere i feriti, per recuperare gli emarginati e gli scartati».

Il ministro Fedeli: il 5 giugno nelle scuole un evento per lui e de Mauro

Un messaggio forte quello di Papa Francesco, che chiude in un certo senso il cerchio avviato dal cardinale Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, che nel 2014 aveva detto che sul libro “Esperienze pastorali” di cui fu proibito il commercio nel 1958 dopo una recensione su Civiltà Cattolica, «non c’è più nessuna proibizione da parte della Chiesa», aggiungendo che il testo «torna a diventare un patrimonio del cattolicesimo italiano e in particolare della Chiesa fiorentina».

Alla presentazione la ministra della pubblica istruzione Valeria Fedeli ha sottolineato l’attualità del messaggio educativo di don Milani, «non lasciare indietro nessuno», ed annunciato che il 5 giugno in tutte le scuole ci sarà un evento dedicato ai 50 anni dalla morte di don Lorenzo e al grande italianista Tullio de Mauro, e la presidente della Rai, Monica Maggioni ha introdotto la puntata speciale di Sabbatico su Rai News a cura di Melloni col messaggio del pontefice e spiegato «oggi che siamo sommersi da milioni di parole che non significano nulla, la dignità della parola che perseguiva don Milani è più importante che mai».

..

Renzi, faccia a faccia live coi ragazzi «Primarie, poi riparto dalla scuola»

Sorgente: Il Papa: Don Milani non era un ribelle Era inquieto per amore dei ragazzi – CorriereFiorentino.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

adv