Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Spara Morales – di m@cwalt – un colpo di remo

un colpo di remo – Spara Morales – di m@cwalt

Bisogna ringraziare il parlamentare siciliano Buttafuoco – un nome una garanzia – perché ci ha fatto ricordare la vera Mafia, quella nativa, antica e solidale.

Il siciliano si ritrova una pensione d’oro con solo 4 giorni di lavoro, intenso immagino, all’Assemblea Regionale Siciliana, presieduta dal democratico Crocetta – anche qui un nome una garanzia. Che ci vuole si son detti per avere una pensione… : anni di lavoro, magari duro, invalidante e con i versamenti di contributo INPS regolari?

No basta una leggina che salvaguardi le attività “politiche” degli eletti (non degli elettori) al massimo organo amministrativo della regione sicilia, et voila – com on dit les françaises – il gioco è fatto. Ha certamente un sapore mafioso, cioé della difesa e della salvaguardia di comunità di persone, di aggregazioni un tempo nobili e necessarie. Un aiuto concreto a quei siciliani, “picciotti” e non, che sono privi di sostentamento e di aiuto. Che “tengono” famiglia, necessità, bisogno.

E’ nata con questi ideali la mafia che non conosciamo. A noi hanno fatto “canoscere” e disprezzare solo quella violenta. La “cosa loro” resa famosa da film americani che ha il trito disvalore di pittare gli italiani che sono entrati negli States ieri, oggi e domani.

Un poco come la Giustizia che è per decreto “uguale per tutti” ma che in realitad ha differenti intenzioni. C’é la giustizia sociale, anch’essa riscritta molte volte sul dettame socialista al punto che non la si riconosce perché oggi tutti la richiamano, anche quelli che volontariamente sanno amministrarla solamente con diseguale valore.

C’è così ascritta la cives tribunatio, nata dall’assemblea dei Tribuni nell’esercito romano, lo SPQR di dimenticata memoria, che si riuniva per giudicare i propri sodali dispensando nel romano diritto la “Giustizia dell’ Imperator”. Le nostre società liberiste la riportano quasi eguale, ma tutti noi abbiamo imparato che presentarsi con un borsello fornito da luogo ad una migliore Justice.

Così mi chiedo cosa il Parlamentare monsieur Buttafuco (un nome una garanzia) abbia fatto di nobile e virtuoso per aver ingiustamente diritto a pensione baby, o d’oro o solamente spropositata e fuori dal Diritto del Lavoro, che certo se lo garantisce viene il sospetto che sia stato manipolato da “oscure forze” democraticamente elette e elettive in barba alla spicciola giustizia chiamata buonsenso che i nostri maggiori avevano decretato.

Il luogo che lo permette, oggi è senza dubbio ormai, un ritrovo di mafia regulamentatis perché la sua chiara ingiustizia sociale è così evidente che sottoposta al vaglio di comuni pensionati disoccupati non passa le prime scale del suo essere descritta.

Eppure “monsieur” ne fa ludico e lubrico memeorandum sottolineando la sua giustezza, menando vanto che lui, iddu “non è mica grullo” per richiederne l’abolizione e cioè quella maggior giustizia a cui tutti noi aspiriamo.

Ma il mio plurale è fuori del tempo… é raro che una società globalmente liberista e capitalista sia anche “giusta” e così tocca rilevare le aspre parole scritte in una intervista resa senza vergogna e con sprezzante risata, verso noi che ci sentiamo anche disprezzati per non avere i suoi “favori”.

Gli sia debole la terra sotto i piedi a quanti nell’ingiusta giustizia pensano anche di essere migliori.

m@c

Sorgente: Modifica articolo ‹ m@cwalt – un colpo di remo — WordPress.com

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.