Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Milano, il primario arrestato si difende: “Non sono un mostro, né un money maker” – Rai News

27 marzo 2017″Non sono un mostro, né un money maker, come sono stato descritto”. Comincia così la memoria che il primario Nicolò Confalonieri, arrestato la settimana scorsa per corruzione e turbativa d’asta, ha depositato oggi al gip di Milano durante il suo interrogatorio. Nel documento l’ortopedico ha sintetizzato di avere “aperto un ambulatorio al CTO con il servizio sanitario nazionale per i pazienti meno abbienti in cui visito circa 30 persone alla settimana, cosa rara per un primario” e di “organizzare manifestazioni di beneficenza ogni anno”.In merito all’intercettazione nella quale diceva: “Eh l’ho rotto (…) gli ho fatto la via d’accesso bikini (…) per allenarmi (…) oggi ho fatto una vecchietta per allenarmi no!”, Confalonieri ribatte: “Allenarmi è un vocabolo goliardico, non professionale, da intercettazione. In realtà stavo perfezionando la tecnica operatoria sulla via d’accesso, per poter operare al meglio le pazienti, previa valutazione sulle indicazioni corrette”.Dalle indagini è anche emerso il caso di una ragazza disabile deceduta dopo essere stata operata da Confalonieri. “Era un caso difficile e umano – ha spiegato l’ortopedico al gip – una paziente complicata, disabile mentale, ex leucemica, giunta dal Sud nel mio ambulatorio della mutua al Cto”. La ragazza aveva due ginocchia completamente flesse con due decupiti cutanei e fu operata con una tenotomia dei flessori del ginocchio per raddrizzarglieli. Poi purtroppo per complicanze respiratorie è deceduta, ma l’intervento fu quasi incruento, del tutto estraneo alla causa di morte”. Respinta anche l’accusa di aver volutamente allungato le liste d’attesa del Cto-Pini per dirottare i suoi pazienti in cliniche private: “Di nuovochiacchiere da bar. Sono il chirurgo che opera di più al Cto, non ho bisogno di gonfiare le liste d’attesa, perchè le ho già. Le mie liste operatorie al Cto sono sempre piene”.”Spero mi si conceda la possibilità di poter lavorare ancora, per chi crede in me. E’ la mia vita e non ho altri sostentamenti per la mia famiglia e sto operando per il bene dei pazienti e della società. Avete davanti a voi uno dei maggiori esperti mondiali di chirurgia mininvasiva computer o robot assistita. Una vita spesa per gli altri e per la scienza. Ora, vi dico che, nonostante il trattamento ricevuto, da delinquente, e la gogna mediatica che ha distrutto la mia persona, ho fiducia nella magistratura – ha proseguito – Sono sicuro in un giudizio sereno e ponderato alla gravità degli atti che mi vengono contestati”.La ministra Lorenzin: “Quelli che rubano si beccano tutti””Si beccano tutti. Quelli che rubano, si beccano. Un pochino più tardi a volte ma si beccano. Gli strumenti di prevenzione li abbiamo attuati. Adesso ci vuole uno sforzo delle strutture regionali affinché questi strumenti siano operativi”. Così il ministro della Salute Beatrice Lorenzindurante la trasmissione Porta a Porta che andrà in onda stasera su Rai Uno, in merito al caso di Norberto Confalonieri. “Ci sono già – sottolinea Lorenzin – gli strumenti su cui poter intervenire. Abbiamo firmato un protocollo con l’Anac, l’autorità anticorruzione. Questo prevede anche una parte specifica sui device. Perché dove ci sono soldi si annida la corruzione”.Tribunale del malato: “Episodio di estrema gravità””E’ un episodio di estrema gravità e in tutto questo, quello che ha fallito è stato il sistema dei controlli. Controlli sulle cartelle cliniche, controlli sulle liste d’attesa, perché si gonfiavano liste attesa, controlli sull’utilizzo privato del servizio pubblico – Così Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale dei Diritti del Malato, sempre a Porta a Porta – Una buona notizia in tutto questo c’è ed è che il personale dell’ospedale è stato il vero anticorpo che ha portato alla segnalazione di questo caso. Che altrimenti non si sarebbe saputo”

Sorgente: Milano, il primario arrestato si difende: “Non sono un mostro, né un money maker” – Rai News

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adversing