Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Macron a Repubblica: “Dobbiamo fermare Le Pen nel nome dell’Europa” – Repubblica.it

repubblica.it – Macron a Repubblica: “Dobbiamo fermare Le Pen nel nome dell’Europa”.

Sul giornale in edicola l’intervista integrale / Il candidato favorito per l’Eliseo nel voto del prossimo mese: “Il nazionalismo è la guerra”. Intervistato da Calabresi e Ginori, l’ex ministro parla del ruolo della sinistra, dell’Europa e dei populisti.

“Viviamo tempi drammatici e la sfida non è più tanto tra destra e sinistra ma tra apertura e chiusura”. Emmanuel Macron parla del suo progetto di ‘rifondazione’ dell’Europa.

In occasione delle celebrazioni del sessantesimo anniversario del Trattato di Roma, il candidato favorito nella corsa all’Eliseo dialoga con il direttore di Repubblica, Mario Calabresi, e la corrispondente a Parigi, Anais Ginori.

“Se siamo solo un po’ europei, se lo diciamo timidamente, abbiamo già perso” dice Macron, 39 anni, che secondo i sondaggi dovrebbe ritrovarsi al ballottaggio contro la leader del Front National.

TUTTO SUL VOTO FRANCESE PER L’ELISEO

“Marine Le Pen vuole ricreare la conflittualità tra i Paesi europei, ma io sono nato in una zona piena di cimiteri militari e per me vale sempre la frase di Mitterrand: il nazionalismo è la guerra”. L’ex ministro socialista e fondatore del movimento En Marche spiega la sua proposta di “rifondazione” dell’Europa, con un chiaro sostegno alle due velocità e a un’integrazione rafforzata dell’eurozona.

“L’Italia può giocare un ruolo decisivo” sottolinea Macron che rifiuta la confusione tra rifugiati e migranti, chiama con il loro nome coloro che non amano l’Europa, siano essi Trump e Putin, o ungheresi e polacchi verso i quali non fa sconti.

“Mi dispiace ma se non rispetti le decisioni europee devi pagare un prezzo, non c’è niente da inventare, è già tutto previsto dai trattati”.

La sua idea di superare le vecchie categorie politiche fa molto discutere. “Il mio obiettivo è libertà e protezione. Oggi vediamo che i partiti socialisti europei si stanno ricomponendo, con una parte della sinistra che si radicalizza e una parte che si avvicina ai liberali, davanti a una destra conservatrice che si dissolve o si radicalizza.

Quel che accade in Francia assomiglia molto alle divisioni che attraversano in questo momento la destra e la sinistra italiana”.

I REPORTAGE Viaggio nella Francia profonda

Nel cuore del Front National

Nizza, il terrorismo in casa

la polemica Trump Jr. contro il sindaco Khan: londinesi furiosi

Sorgente: Macron a Repubblica: “Dobbiamo fermare Le Pen nel nome dell’Europa” – Repubblica.it

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.