Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Europa – Mattarella: “No a grossolane divisioni nord-sud Europa” | l’Unità TV

Il discorso del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella per le celebrazione dei trattati di Roma alla Camera

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella interviene alla Camera dei Deputati in occasione delle celebrazioni per il sessant’anni dei trattati di Roma. Lo fa con un discorso europeista e non lesina una vena di
polemica nel rispondere indirettamente alle frasi del presidente dell’Eurogruppo, Jeroen Dijsselbloem: “La soluzione alla crisi sui debiti sovrani e a quella sul rallentamento dell’economia non può essere la compressione dei diritti sociali nei Paesi membri. Tanto meno l’occasione di grossolane definizioni di Nord e Sud d’Europa. Questa è l’anima della nostra Europa, questa è la nostra identità. Se vogliamo un’Unione Europea più forte è da qui che dobbiamo ripartire”.

Il Presidente rilancia la sfida europea chiedendo una riforma dei trattati perché “le prove alle quali l’Unione Europea è chiamata a tenere testa – oltre a quella finanziaria e a quella migratoria, quelle ai confini orientale e mediterraneo dell’Unione e l’offensiva terroristica – pongono con forza l’esigenza di rilanciare la sfida per una riforma dei Trattati; ineludibile, come ha osservato il rapporto del Comitato dei saggi presentato nei giorni scorsi alla Presidenza della Camera”. E aggiunge “Fatti gli europei è ora necessario fare l’Europa” capovolgendo l’espressione attribuita a Massimo d’Azeglio

Nel suo lungo discorso Mattarella analizza,  accolto da un lungo applauso, lo stato dell’Europa di oggi che “appare quasi ripiegata su se stessa. Spesso consapevole, nei suoi vertici, dei passi da compiere, eppure incerta nell’intraprendere la rotta. Come ieri, c’è bisogno di visioni lungimiranti, con la capacità di sperimentare percorsi ulteriori e coraggiosi”.

Nessun Paese europeo, ha ribadito Mattarella “può garantire, da solo, la effettiva indipendenza delle proprie scelte. Nessun ritorno alle sovranità nazionali potrà garantire ai cittadini europei pace, sicurezza, benessere e prosperità, perché nessun Paese europeo, da solo, potrà mai affacciarsi sulla scena internazionale con la pretesa di influire sugli eventi, considerate le proprie dimensioni e la scala dei problemi. Oggi, come sessanta anni fa, abbiamo bisogno dell’Europa unita, perché le esigenze di sviluppo, di prosperità del nostro continente sono, in maniera indissolubile, legate alla capacità collettiva di poter avere voce in capitolo sulla scena internazionale, affermando i valori, le identità, gli interessi dei nostri popoli“.

 

Sorgente: Europa – Mattarella: “No a grossolane divisioni nord-sud Europa” | l’Unità TV

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adsense