Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Stefano Cucchi, “Lo pestarono: omicidio preterintenzionale per tre carabinieri” Procura di Roma chiude inchiesta bis – Il Fatto Quotidiano

ilfattoquotidiano.it – Stefano Cucchi, “Lo pestarono: omicidio preterintenzionale per tre carabinieri” Procura di Roma chiude inchiesta bis. I pm della procura capitolina chiudono la seconda indagine sulla morte del geometra romano, avvenuta il 22 ottobre del 2009. Per altri due militari sono ipotizzati i reati di calunnia e di falso.

Arrestato, pestato a sangue da tre carabinieri e quindi deceduto in un letto d’ospedale. Otto anni dopo ecco che la procura di Roma contesta agli stessi militari che lo fermarono l’omicidio preterintenzionale di Stefano Cucchi. Il procuratore capitolino Giuseppe Pignatone e il sostituto Giovanni Musarò hanno infatti chiuso l’inchiesta bis sulla morte del geometra romano, avvenuta in un reparto protetto dell’ospedale Pertini, il 22 ottobre 2009, sette giorni dopo il suo arresto nel parco degli acquedotti.

I tre carabinieri sono ritenuti responsabili del pestaggio del giovane geometra. Per altri due militari, invece, sono ipotizzati i reati di calunnia e di falso.

..

L’Anm diserta l’apertura dell’anno giudiziario: “Vuoti di organico. E il governo non interviene”

Parlamento Ue, accordo tra Ppe e Alde Antonio Tajani verso la presidenza

Il conformismo che ha reso inutili gli intellettuali in politica

Sorgente: Stefano Cucchi, “Lo pestarono: omicidio preterintenzionale per tre carabinieri” Procura di Roma chiude inchiesta bis – Il Fatto Quotidiano

 

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adwersing