Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

.

Siria | Negoziati di Astana | Regime e ribelli

Iniziano i colloqui tra regime siriano e opposizione ma le frizioni non si attenuano.

Si aprono oggi ad Astana, capitale del Kazakistan, i negoziati diretti tra i ribelli siriani e il regime di Damasco: per la prima volta, a sei anni dall’inizio della rivoluzione siriana trasformatasi in guerra civile, una delegazione dei gruppi dell’opposizione armata tratterà con gli inviati del presidente Bashar al-Assad, sostenuti da Russia e Iran, per discutere il consolidamento della fragile tregua già in corso. L’inviato speciale dell’Onu per la Siria, Staffan de Mistura, sarà mediatore con il sostegno di Mosca, che da parte sua è rimasta a metà strada, una sorta di convitato di pietra il cui l’obiettivo è il consolidamento della tregua ma anche e soprattutto l’avvio di un processo politico che metta fine al conflitto e crei le basi per un nuovo round negoziale a Ginevra.

Ma le frizioni non sono per nulla sopite e le tensioni restano dietro l’angolo: dopo il discorso di apertura dei rappresentanti dell’opposizione, tenutosi all’inizio dei colloqui, il capo della delegazione governativa di Damasco ai colloqui siriani, l’ambasciatore all’ONU Bashar Jaafari, ha definito “insolenti” i membri della delegazione dell’opposizione.

Come ricorda Askanews, inizialmente tutte le parti in conflitto hanno accolto favorevolmente il vertice, anche se sussistono notevoli divergenze su quali ne debbano essere gli obbiettivi: il regime di Damasco chiede che i ribelli depongano subito le armi in cambio di un’amnistia mentre l’opposizione intende circoscrivere il proprio impegno a rendere più solido il cessate il fuoco già in vigore nel paese.

Sorgente: Siria | Negoziati di Astana | Regime e ribelli

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

adwersing