Pages Navigation Menu

il contenitore dell'informazione e della controinformazione

Premi per 15 milioni ai manager Atac, Pd all’attacco

Per riconoscere i diritti dei lavoratori, Atac sta procedendo in via transattiva, con atti individuali e nelle sedi opportune onde evitare futuri contenziosi sui quali, in un passato anche recente, Atac è risultata soccombente. L’operazione consente di liberare oltre 9 milioni di euro a vantaggio di Atac e migliorare il bilancio 2016 dell’azienda, riconoscendo ai lavoratori circa 15 milioni di euro”. Lo precisa in una nota Atac riguardo alle notizie sui premi di produzione.”Arrivato in Atac, tra le varie anomalie che ho trovato, c’era anche questa: a far data dal 2000, e in più occasioni, sono stati calpestati i diritti dei lavoratori, siano questi operai, autisti, macchinisti, impiegati, quadri, dirigenti o addetti a qualsiasi livello – sottolinea l’amministratore unico di Atac Manuel Fantasia – È mia ferma intenzione dare una svolta al comportamento dell’azienda, per sua tutela ma anche per il riconoscimento del diritto dei lavoratori”. Il non riconoscimento di questi diritti, conclude Atac, ha infatti comportato la necessità di accantonare nei bilanci fino al 2015 importi pari a circa 24 milioni di euro.La vicenda, come era prevedibile, è diventata oggetto di un’accesa discussione politica con il Pd all’attacco dell’amministrazione capitolina pentastellata. ”Oggi apprendiamo con sorpresa e indignazione che sotto l’albero di natale il nuovo amministratore unico di Atac Manuel Fantasia ha posto doni per 2 milioni di euro ai manager dell’azienda”, dice in una nota la capogruppo del Pd in Campidoglio Michela Di Biase. “Solo poche settimane addietro è stato riferito in conferenza stampa dalla sindaca Raggi e dall’assessore Colomban, che Atac è il malato più grave delle aziende capitoline e che per farla funzionare come a Milano ci vorrebbero 400 Milioni”.”Tra incredulità e irritazione vorremmo conoscere anche noi i meriti che hanno indotto il dott. Fantasia a concedere le sostanziose regalie in un contesto finanziario così deteriorato. Gli arretrati sui premi aziendali dal 2012 al 2016, ovvero in piena era ‘parentopoli’, farebbero pensare ad un scherzo. Invece si tratta del nuovo corso inaugurato dal M5S e dalla giunta Raggi in Atac su cui è bene richiamare l’attenzione della Corte dei Conti”, dice il consigliere Orlando Corsetti.

Sorgente: Premi per 15 milioni ai manager Atac, Pd all’attacco

Spread the love
  •  
  •   
  •   
  •   
  •   
  •  
  •  
210127;10968;9531;0 468 ad
< >

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

.